neq-header.jpg
AgriComNews

TERRITORIO NEWS

“Donne in campo”: eletta la nuova giunta della sezione trentina della Cia

Eletta Chiara March nel ruolo di presidente, insieme ai membri di Giunta Martina Campregher e Giorgia Lorenz.

Assemblea done in campo2018 da sx Mara Longhin Giorgia Lorenz Martina Campregher Mara Baldo Chiara March Nadia Mittestainer Maria Carmela PellegrinoUn nuovo inizio, che dà comunque importanza al lavoro svolto fino ad oggi dalla Giunta uscente di “Donne in campo” la sezione femminile di Cia Trentino, portando ai vertici dell'associazione Chiara March, prima vice-presidente, assieme Martina Campregher e Giorgia Lorenz che si mettono a disposizione delle associate come componenti del direttivo.

Leggi tutto...

Agricoltura: nel Trevigiano un'impresa su 4 a conduzione femminile

Giustiniani: «la pattuglia rosa è sempre più presente, specie nel settore vitivinicolo e nel turismo rurale»

donne del vinoSulle oltre 14.000 imprese agricole attive in provincia di Treviso, quelle a prevalente conduzione femminile sono 3.630, di cui 3.399 di natura individuale, 201 in forma di società di persone e 30 sono le società di capitale.

Leggi tutto...

“Progetto trentino frutticolo sostenibile”: il percorso continua

Prosegue l’impegno verso una visione della frutticoltura trentina sempre più sostenibile, coerente e condivisa

Apot Progetto Trentino Frutticolo Sostenibile. Il percorso continuaPresentati presso la sede della Federazione Trentina della Cooperazione i dati di sintesi e aggiornamento dell’importante percorso messo in atto da APOT – Associazione Produttori Ortofrutticoli Trentini – nell’ambito del progetto “Trentino frutticolo sostenibile”, avviato nella primavera del 2016  e concretizzatosi lo scorso luglio nella pubblicazione del primo bilancio di Sostenibilità.

Leggi tutto...

Confagricoltura Friuli Venezia Giulia: 2017 altro anno difficile per comparto

Bene viticoltura, ma zootecnica in chiaroscuro. Cressati: «cresce l’agricoltura integrata» 

confagricoltura FVG Claudio CressatiIl 2017 è stato un anno difficile per l'agricoltura italiana e del Friuli Venezia Giulia. Lo afferma Claudio Cressati, presidente di Confagricoltura regionale.

Leggi tutto...

Pioggia di milioni di euro per la promozione dei prodotti tipici del Trentino

Incentivi per la commercializzazione interna e per l’export

mercato verduraLa giunta provinciale di Trento ha approvato i progetti settoriali di commercializzazione e di promozione dei prodotti tipici locali e i criteri di ripartizione dei fondi stanziati che ammontano a 3.812.000 euro. 

Leggi tutto...

Al via “2018 Anno del cibo italiano” dedicato all’opera di Gualitero Marchesi

Iniziativa di Mibact e Mipaaf dedicata alla valorizzazione del “Prodotto in Italia” di qualità

2018 anno del cibo italianoAl via “2018 Anno nazionale del cibo italiano”, proclamato su iniziativa dei ministri Dario Franceschini (Cultura e turismo) e Maurizio Martina (Politiche agricole).

Leggi tutto...

Confagricoltura: nel 2017 segnali di ripresa in Veneto

Giustiniani: «bene la zootecnia, mentre l’agricoltura ha sofferto decisamente dell’andamento climatico, annata veramente unica ed insolita» 

confagricoltura veneto lodovico giustinianiPer l'agricoltura veneta l'anno nuovo si apre con segnali di ripresa per quanto riguarda il latte, la carne suina, bovina e cunicola, che sembrano riprendere quota dopo anni di crisi. Lo dice Confagricoltura sottolineando che si tratta di una boccata di ossigeno per le aziende venete dopo un'annata difficile, segnata da livelli di produzioni insoddisfacenti di molti prodotti agricoli, alti costi dei mezzi di produzione, calo degli investimenti e problemi di varia natura, a cominciare dall'andamento climatico sfavorevole, che hanno compromesso la redditività delle coltivazioni.

Leggi tutto...

Nel 2017 in Friuli Venezia Giulia è diminuita la produzione di vino, ma è migliorata la qualtà

La Ribolla Gialla il vino che ha ottenuto il maggiore indice di crescita (+31%) nella grande distribuzione italiana

RIBOLLA GIALLAIl 2017 enologico nel Friuli Venezia Giulia è stato contraddistinto da un avvertibile calo della produzione in termini di quantità (-15%), sostenuto da un deciso incremento della qualità, così come dell’export.

Leggi tutto...

A Natale e Capodanno gli italiani puntano sul cibo di qualità

Con 294 prodotti, l’Italia è prima in Europa per Dop (Denominazione di Origine Protetta), Igp (Indicazione Geografica Protetta) e Stg (Specialità Tradizionale Garantita)

ortofrutta frutticoltura 4L’Italia è leader in Europa con 294 prodotti Dop, Igp e Stg riconosciuti dall’Ue: in vent’anni questo patrimonio agroalimentare è cresciuto di quasi 5 volte (+382%). Tra i prodotti alimentari di qualità presenti in Italia l’ortofrutta, i cereali, i formaggi e gli olii costituiscono oltre il 70% del totale nazionale. La regione leader in Italia è l’Emilia Romagna che può contare su 43 prodotti Dop e Igp: seguono il Veneto con 36, la Lombardia con 34, la Toscana con 31, la Sicilia con 30 e il Lazio con 27.

Leggi tutto...

I vini biologici della Cantina Pizzolato per il brindisi (e non solo) delle festività natalizie

Due Rossi, un Bianco e un Prosecco tutti realizzati all’insegna della sostenibilità in campo e in cantina, tutti decisamente interessanti e piacevoli, testimoni della migliore enologia del Trevigiano

Cantina Pizzolato Villorba Settimo PizzolatoPer i brindisi delle imminenti festività natalizie e per accompagnare pranzi e cene più o meno pantagruelici la tendenza di quest’anno è rivolgersi a vini biologici, vini prodotti da uve coltivate con il metodo biologico senza l’impiego di agenti chimici di sintesi nei vigneti, mentre in cantina la vinificazione avviene con utilizzo limitato di solfiti e con prodotti enologici certificati bio.

Leggi tutto...

PSR Veneto: bilancio di metà programma 2014-2020

Pan: «la Regione prima per volume e capacità di spesa. Pronti altri 12 bandi per 70 milioni di euro. Attenzione alle emergenze aviaria, Pfas e contrasto ad animali nocivi»

agricoltura veneto Signora Pan Contarin Tomasutti.pgAl giro di boa del ciclo settennale di impegno dei fondi europei del Programma di sviluppo rurale 2014-2020, la Regione Veneto è ai primi posti in classifica per risorse impegnate, pagamenti effettuati e tempi di spesa: dai 1.169 milioni del “pacchetto” complessivo del Psr veneto, gli aiuti già concessi superano i 600 milioni, sono 338 i milioni impegnati (pari a circa il 30% del totale), 27.000 le domande finanziate, con tempi medi di pagamento di 45 giorni. Su un totale di 120.000 aziende attive in Veneto nel settore agricolo, in pratica una su 5 ha beneficiato degli aiuti del Psr.

Leggi tutto...

“Viticoltura 4.0”: la ricerca del NordEst unita per una viticoltura più sostenibile

Sottoscritto a Pordenone un protocollo tra sette università ed enti di ricerca

VITICOLTURA 4 0 rappresentanti univeristà e centri ricerc agricola nordestRinnovo della piattaforma varietale e del miglioramento delle tecniche di coltivazione della vite, con l’obiettivo primario di migliorare la sostenibilità della viticoltura dal punto di vista ambientale, economico e sociale. È questo l’obiettivo dell’accordo sottoscritto dalle Università degli studi di Padova, Verona e Udine, la Libera Università di Bolzano, l’IGA Udine, la Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige e il CREA Viticoltura ed Enologia di Conegliano.

Leggi tutto...

Bollicine tricolori star delle feste con 68 milioni di tappi in volo durante le festività di fine anno

L’analisi di Ovse-Cevse che stima una crescita del 4% sul 2016. 3 bottiglie su 5 saranno di Prosecco

brindisi capodanno calici spumante fuochi artificio Fotolia 74206409Ancora una volta gli spumanti, con il prosecco in testa, saranno protagonisti delle festività natalizie e dei brindisi per l'Anno Nuovo: saranno infatti oltre 68 milioni le bottiglie stappate globalmente in Italia dal 7 dicembre al 7 gennaio, per una crescita del 4% sul 2016. In pratica più di 2 milioni di bottiglie al giorno, con due momenti clou: 11 milioni di tappi in volo per il Santo Natale e 38 milioni per salutare l'arrivo del 2018.

Leggi tutto...

Il Grana Padano (e le altre Dop del territorio) incontra ministro Martina: «uniti contro “falsi”»

Baldrighi: «l’agropirateria ci provoca un danno da 1 miliardo di euro l’anno»

grana padano cesare baldrighi maurizio martina«Un incontro interessante e proficuo per affermare il valore del “Made in Italy” e ribadire come il settore agroalimentare del nostro Paese sia sinonimo di qualità»: così Nicola Cesare Baldrighi, presidente del Consorzio Grana Padano, commenta la visita del ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, a Sirmione nella sede del Consorzio del prodotto Dop per presentare il suo libro.

Leggi tutto...

Nasce in Emilia-Romagna l’Associazione Donne dell'ortofrutta

A fondarla 30 imprenditrici ed esperte di tutta la filiera 

Donne OrtofruttaLe Donne dell'ortofrutta hanno ora la loro associazione. A fondarla è un gruppo di 30 imprenditrici ed esperte di tutta la filiera produttiva che, negli ultimi mesi, si sono confrontate per mettere a punto gli obiettivi e le regole di questa nuova realtà italiana. Al centro l'idea di creare un network di professioniste per presentare idee e progetti, organizzare eventi, essere parte attiva nella comunicazione di settore con una “visione” al femminile.

Leggi tutto...

Le proprietà nutrizionali e salutistiche del riso

Presentato il volume della Fondazione Umberto Veronesi che presenta un nuovo studio dell'Università di Milano sulle proprietà del cereale coordinato dall’Ente nazionale Risi

risoRiso integrale, riso nero e riso rosso sono ricchi di polifenoli, composti bioattivi con proprietà antiinfiammatorie che possono contribuire alla prevenzione di malattie croniche. Lo ha stabilito un nuovo studio coordinato dall'Ente Nazionale Risi e realizzato in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi e il Dipartimento di Bioscienze dell'Università di Milano. Lo studio ha dato origine alla pubblicazione del volume della Fondazione Umberto Veronesi “Il riso. Un cereale da riscoprire”.

Leggi tutto...

Pomodoro bio: in 2 anni raddoppiate superfici di coltivazione nel Nord Italia

Emilia Romagna, Veneto e Lombardia le realtà più virtuose. Proposta anche la carta dell’affidabilità dei controlli del biologico

consorzio casalasco popodoro pomì pomodoro in campo 1In due anni sono quasi raddoppiate le superfici coltivate a pomodoro biologico da industria nel Nord Italia: dai 1.316 ettari del 2015 ai 2.310,22 del 2017. La tendenza al bio è stata illustrata al convegno organizzato dall'OI Pomodoro da industria del Nord Italia al Tomato World, forum di settore alla fiera di Piacenza.

Leggi tutto...

Prosecco Docg vola a 93 milioni di bottiglie vendute nel 2017

Cresce anche la quota di Prosecco Bio con vendite in crescita del 20%

prosecco fascetta logoContinua a volare la produzione e il giro d'affari del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg: entro fine anno si prevedono 93 milioni di bottiglie vendute (+3%) e 521 milioni di euro di fatturato (+6%). Le stime 2017 sono state rese note da Innocente Nardi, presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, in occasione della presentazione del Rapporto economico annuale curato dal Centro studi di Distretto di Conegliano Valdobbiadene e coordinato scientificamente dal Cirve dell'Università di Padova.

Leggi tutto...

Assemblea Apot in stagione 2017-18 produzione più che dimezzata

La frutticoltura trentina risente pesantemente dell’andamento climatico della stagione trascorsa

interpoma 2010 Direttore Apot e Assomela Alessandro DalpiazSi è svolta a Trento l'assemblea generale ordinaria dei soci Apot, l’Associazione produttori ortofrutticoli trentini. Il direttore Alessandro Dalpiaz ha brevemente commentato la campagna commerciale precedente 2016-2017, «caratterizzata per diversi mesi da condizioni difficili nei trend di vendita e nella remunerazione del prodotto ma con una ripresa a partire da maggio 2017». 

Leggi tutto...

Cso Italy presenta il primo aggiornamento delle stime produttive di kiwi

L’andamento climatico ha determinato il calo in Veneto di oltre il 45% della produzione rispetto al 2016,mentre il Emilia Romagna il calo si limita al 10%

kiwi in piantaCSO Italy ha realizzato un primo aggiornamento della situazione produttiva italiana del kiwi per la stagione 2017/2018. Già in fase previsionale era stata delineata un’offerta deficitaria dovuta soprattutto alle forti gelate che hanno interessato gran parte del Nord Italia, ma anche un’importante regione come il Lazio. Non è stato inoltre trascurabile in alcune aree il danno procurato dalla diffusione dell’asfissia radicale, così come gli effetti della prolungata siccità estiva.

Leggi tutto...

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.