neq-header.jpg
AgriComNews

TERRITORIO NEWS

Friuli Venezia Giulia, autorizzati 222 nuovi ettari di Glera per Prosecco

L’ottimo andamento del mercato induce gli agricoltori (e non solo) a piantare nuove vigne, ma si rischia anche l’eccesso di produzione

Concorso primavera prosecco 2012 Web1 Classificato Verso San Pancrazio Matteo PaladinAumenta ancora la superficie di vigneti di varietà Glera destinati alla Doc Prosecco. Su proposta dell'assessore alle risorse agricole del Friuli Venezia Giulia, Cristiano Shaurli, la Giunta regionale ha accolto la proposta formulata dal Consorzio di tutela della Denominazione di origine controllata Prosecco riguardo l'innalzamento del limite alle iscrizioni di superficie. L'adeguamento si traduce in 222 ettari per il Friuli Venezia Giulia, con criteri e modalità di assegnazione alle aziende che devono essere ancora definiti.

Leggi tutto...

Alimentare, arriva indicazione qualità “Prodotto di montagna”

La Conferenza Stato-Regioni approva il decreto per l’utilizzo dell’indicazione facoltativa per i prodotti realizzati in ambito montano

Parmigiano Reggiano Montagna piccLa Conferenza Stato-Regioni ha approvato il decreto per l'utilizzo dell'indicazione facoltativa di qualità “prodotto di montagna”. L'indicazione facoltativa di qualità “prodotti di montagna” può essere applicata ai prodotti ottenuti da animali allevati nelle zone di montagna e da quelli in transumanza, nonché sui prodotti di origine vegetale e dell'apicoltura.

Leggi tutto...

Emilia Romagna cresce di 524 ettari il vigneto regionale

La Regione autorizza nuovi impianti. 1.959 per 8.400 ettari le domande dalla Regione nel bando unico nazionale

Agricoltura Emilia Romagna vigneti filariS’espande il vigneto dell’Emilia-Romagna. L’assessorato regionale all’agricoltura ha autorizzato per il 2017 (Determinazione n. 9448/2017) nuovi impianti viticoli per una superficie complessiva di 524,5 ettari, a conclusione del bando unico nazionale del ministero delle Politiche agricole nel secondo anno di applicazione del nuovo regime comunitario per la gestione del patrimonio vitivinicolo. Regime che ha introdotto il meccanismo delle autorizzazioni al posto del vecchio sistema dei diritti di impianto e reimpianto liberamente negoziabili e trasferibili.

Leggi tutto...

La cantina Maculan di Breganze (Vi) punta sulle varietà di viti resistenti alle malattie

In un decennio ci sarà la riconversione agricola ad iniziare dalle prime 4.000 viti di Merlot Khorus e Sauvignon Rytos, due varietà resistenti selezionate dall'Università di Udine

Fausto Maculan con figlie maria vittoria e angelaLa cantina Maculan sceglie la strada delle varietà resistenti alle malattie. Il produttore di Breganze (Vicenza), marchio noto in particolare per il Torcolato e i rossi Fratta e Crosara, metterà a dimora il prossimo autunno i primi vigneti di Merlot Khorus e Sauvignon Rytos, due varietà resistenti selezionate dall'Università di Udine. Una conversione che nel corso di un decennio coinvolgerà progressivamente tutte le varietà coltivate.

Leggi tutto...

Secondo indagine ApoConerpo, il 24% consumatori sostituisce carne e pesce con vegetali

Nuova campagna “Fruit24” per promuovere consumo salutistico di frutta e verdura 

wallpaper frutta macedonaiOltre il 38% dei consumatori sceglie i prodotti vegetali come piatto principale ed il 24% come sostitutivo di carne e pesce, con un +4,9% nei consumi di frutta e verdura rispetto all'anno precedente. Sono dati, di una recente indagine di Sgmarketing agroalimentare, presentati in occasione del lancio delle iniziative per il secondo anno di attività di “Fruit24!”, il progetto triennale messo a punto da Apo Conerpo, organizzazione europea di produttori ortofrutticoli, e co-finanziato dall'Unione Europea e dal Mipaaf, per promuovere il consumo quotidiano di frutta e verdura di stagione.

Leggi tutto...

In 5 mesi 2017 la cantina veneta Villa Sandi raddoppia vendite in Francia

A Vinexpo di Bordeaux il gruppo Moretti Polegato presenta Prosecco “biodiverso”. La Francia apprezza il Prosecco

villa sandi bottiglie prosecco millesimatoVilla Sandi cresce in Francia con un incremento del 100% delle vendite nei primi cinque mesi del 2017. Lo annuncia il Gruppo Moretti Polegato che, anche con la sua partecipazione a Vinexpo al via a Bordeaux all'interno dello stand Iswa (Italian Signature Wine Academy) che raccoglie otto “griffe” del Vigneto Italia, scommette sul momento di grande apprezzamento oltralpe per il Prosecco.

Leggi tutto...

Per la mela del Trentino si avvicina la certificazione Igp

Sarà tutelata la produzione melicola di tutta la Provincia,oltre alla Dop che già protegge la produzione della Val di Non

Iasma mela varietà Golden Delicious cl.B MM.4.02Avanza a grandi passi il procedimento per il riconoscimento dell’Igp “Mela del Trentino” a favore di tutta la produzione melicola provinciale che non rientra nella già attiva Dop Melinda riservata alla produzione della Val di Non.

Leggi tutto...

Vino: in Veneto utilizza il registro digitale una cantina su tre.

Previste sanzioni per le aziende che non aderiscono al registro digitale entro il 30 giugno. Nel Collio quasi pronta la nuova Docg

Apt Trento uve passite Nosiola torchio M. Simonini 3529La digitalizzazione arriva anche in agricoltura e una cantina su tre orami utilizza il registro vitivinicolo dematerializzato,  «un passo importante verso la semplificazione e la razionalizzazione» secondo il ministero delle Politiche agricole, ma anche una «grade preoccupazione per i viticoltori in vista della prossima vendemmia» secondo Confagricoltura Veneto.

Leggi tutto...

Agricoltura veneta: dalla Regione nuovi fondi per 26 milioni di euro con i bandi PSR

Interventi a favore delle imprese agricole, allo sviluppo di attività extra agricole ed investimenti forestali

agricoltura agricoltore serra annaffiamentoFavorire la diversificazione delle attività agricole, la diffusione di attività extra-agricole e lo sviluppo del settore forestale. Sono questi gli obiettivi dei nuovi bandi di finanziamento del Programma di sviluppo rurale adottati dalla Giunta regionale del Veneto.

Leggi tutto...

Le speculazioni internazionali sul grano condannano a morte 300.000 aziende agricole italiane

Secondo Coldiretti le importazioni mettono a rischio desertificazione 2 milioni di ettari di campagne oltre ad essere di qualità generalmente inferiore al prodotto italiano. -11,6% le semine nel NordEst

coldiretti guerra del grano manifestazione roma roberto moncalvo«La speculazione sul grano mette in pericolo la vita di oltre trecentomila aziende agricole che lo coltivano, ma anche un territorio di 2 milioni di ettari a rischio desertificazione ma anche gli alti livelli qualitativi per i consumatori garantiti dalla produzione “Made in Italy”». Questo l’allarme lanciato dalla Coldiretti in occasione dello scoppio della “#guerradelgrano” con migliaia di agricoltori alle banchine con trattori per l’arrivo di un mega cargo con grano canadese al Porto di Bari proprio alla vigilia della raccolta di quello italiano con evidenti finalità speculative.

Leggi tutto...

Nuove opportunità per le malghe del Friuli Venezia Giulia

Shaurli: «rappresentano un’opportunità di sviluppo economico e turistico»

Paluzza UD fontana con abbeveratoio e vacche Malga Pramosio«I compendi malghivi rappresentano un'opportunità di sviluppo economico e turistico per la nostra regione oltre che la salvaguardia di una cultura e di una tradizione agricola che oggi può ritrovare una nuova forza ma è necessario compiere delle scelte, supportarle ma anche darsi delle priorità a partire dalle caratteristiche e vocazione di ogni singola malga». Lo ha affermato l'assessore alle risorse agricole e forestali del Friuli Venezia Giulia, Cristiano Shaurli, in occasione della presentazione del libro “Scenari per l'Alpicoltura Friulana” di Davide Pasut che comprende i risultati delle indagini dell'Agenzia Ersa Fvg su tutti gli alpeggi ed i pascoli del territorio.

Leggi tutto...

Il Parmigiano Reggiano più tutelato in Cina

Dopo India, Azerbaijan e Thailandia, ora l’intesa UE con il gigante asiatico. Prossimamente con la Turchia. Bertinelli: «bene l'accordo bilaterale»

Parmigiano Reggiano1Prosegue il cammino per tutelare internazionalmente il Parmigiano Reggiano Dop: dopo India, Azerbaijan e Thailandia, l’Unione Europea ha raggiunto un accordo con la Cina unitamente ad altre 100 denominazioni Dop e Igp europee.

Leggi tutto...

Agricoltura Emilia Romagna: balzo in avanti degli occupati a 76.000 addetti (+15%) fra autonomi e dipendenti

Secondo il Rapporto 2016 sul sistema agroalimentare regionale sale la produzione (+3%), mentre l'export dell'agroalimentare arriva a 5,9 miliardi di euro (+2,4%)

emilia romagna presentazione rapporto agricoltura 2016Si consolida il valore della produzione agricola in Emilia-Romagna, che per il secondo anno consecutivo mette a segno un risultato positivo e si attesta a quota 4,3 miliardi(+3%). Prosegue anche la corsa dell’export agroalimentare, che supera i 5,9 miliardi (+2,4%), con un ritmo di crescita più sostenuto dell’andamento complessivo delle esportazioni regionali. Si rafforzano poi i segnali di miglioramento dell’occupazione, con gli addetti agricoli che salgono complessivamente a quota 76.000 tra lavoratori autonomi e dipendenti, con un balzo in avanti del 15%. Bene anche l’industria alimentare, che chiude l’anno con il fatturato in crescita (+0,8%) e fa registrare una riduzione del ricorso agli ammortizzatori sociali.

Leggi tutto...

Coldiretti: ecco i “superfood”, cibi con particolari proprietà salutistiche

Aumentano i consumi di questi alimentari, spesso di produzione nazionale

coldiretti Superfood4Un italiano su quattro (25%) ha acquistato almeno qualche volta durante l’anno i cosiddetti “superfood”, quei prodotti alimentari cui vengono associati specifiche proprietà salutistiche, con l’Italia che può offrire una valida alternativa ai prodotti esotici come dimostra la prima esposizione dei supercibi della nonna, dalle carote viola alla patata turchesa, dalla roveja di Cascia alla pompia fino ai fagioli del purgatorio.

Leggi tutto...

Boom dei consumi industriali di burro dopo l’abbandono dell’olio di palma

Il forte calo dell’impiego dell’olio vegetale (-41%) spinge la richiesta del grasso alimentare più pregiato. Quotazioni quasi raddoppiate nel giro di un anno

panetto burro brocca latteL’addio all’olio di palma spinge verso una carenza a livello internazionale di burro con una impennata dei consumi che ha messo a rischio le forniture alle industrie dolciarie, le principali utilizzatrici. E’ quanto afferma la Coldiretti in occasione della giornata Mondiale del latte del 1 giugno, istituita dalla Fao nel 2001 che segna a livello planetario l’importante ritorno sulle tavole del primo alimento dell’uomo.

Leggi tutto...

Aumentare l'altitudine dei vitigni per migliorare il Pinot bianco “Made in Südtirol”

Presso il Centro agrario di Laimburg decolla un progetto di studio finanziato con fondi europei

Alto Adige impianto Pinot Bianco TerlanoIl Pinot bianco è uno dei vitigni più diffusi e conosciuti di tutto l'Alto Adige: circa 535 ettari di terreno coltivati, quasi il 10% della superficie vinicola altoatesina, e un nome che è ormai simbolo di qualità. Negli ultimi 4 anni, infatti, sono stati ben 58 i Pinot bianchi altoatesini che hanno ottenuto riconoscimenti a livello nazionale e internazionale, un dato che posiziona questa varietà di vini alle spalle del solo Gewürztraminer.

Leggi tutto...

Prodotti enogastronomici locali per la valorizzazione dell’economia distributiva

A Udine convegno organizzato da Aspiag-Despar NordEst, realtà che ha registrato un aumento di fatturato spingendo i prodotti locali

sapori del territorio udine despar«Abbiamo una regione ricchissima di biodiversità, piena di possibilità, si tratta di fare delle scelte di politica agricola, lo dico ai produttori e anche ai distributori, puntando non sulla quantità ma sulla qualità, sulle peculiarità che non possono essere riprodotte altrove». Lo ha dichiarato l'assessore alle risorse agricole e forestali del Friuli Venezia Giulia, Cristiano Shaurli, a Udine nell' ambito della “conversazione a più voci” sul tema “Il patrimonio enogastronomico del Friuli Venezia Giulia: come valorizzarlo?”, organizzata nell'ambito del “Despar Festival” in corso nell'ex chiesa di San Francesco nel capoluogo friulano fino al 28 maggio.

Leggi tutto...

I grani antichi della tradizione italiana rivivono nei campi e nei prodotti, dalla pasta al pane

Produzione cresciuta di 250 volte negli ultimi 20 anni. Nel 2017 record di produzione per lo storico “Senatore” Cappelli”, ricco di proteine e povero di glutine

grano sopra spiga di spiga di Trigu Cossu. In basso spiga di Senatore CappelliCon un balzo record di 250 volte in 20 anni tornano in tavola pasta, pane e anche pizze prodotte con gli antichi grani della tradizione italiana. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti presentata insieme alla Sis, la Società Italiana Sementi, che al compimento dei 70 anni, ha vinto il bando del Crea, Centro per la ricerca della cerealicoltura di Foggia, ottenendo per 15 anni l’esclusiva della riproduzione e certificazione del grano duro “Senatore” Cappelli dalla semina fino alla tavola.

Leggi tutto...

“Prepair”: 18 realtà italiane ed europee in campo per la lotta agli inquinanti atmosferici

Ambizioso progetto per la tutela della qualità dell’aria nel Nord Italia, con capofila la regione Emilia Romagna, presentato a Trento

mappa partner PREPAIRMigliorare la qualità dell'aria in un'area vasta che va dal Bacino Padano alla Slovenia: questo l'ambizioso obiettivo che si propone il progetto europeo “PREPAIR” (Po Regions Engaged to Policies of AIR), cofinanziato dal programma per l’ambiente e l’azione per il clima LIFE 2014-2020 e nel quale la provincia di Trento ha un ruolo di primo piano a fianco dell’Emilia Romagna che ha il ruolo di ente capofila.

Leggi tutto...

Ciliegie: grande stagione per le “marostegane”

Il Consorzio di tutela Igp prevede produzione in aumento a 700 quintali 

CigliegeSono i giorni delle “marostegane”, le ciliegie al vertice della produzione di questi rossi capolavori della natura. E' le previsioni sono buone, se non ottime per quanto riguarda qualità e quantità della produzione. La conferma arriva dai vertici del Consorzio tutela “Ciliegia di Marostica” IGP, nato nel 2006, primo in Italia a vedere riconosciuto il marchio a livello europeo, che comprende nove comuni della provincia vicentina, tra cui Bassano del Grappa e Marostica, compresi nelle colline tra il torrente Astico e il fiume Brenta.

Leggi tutto...

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.