neq-header.jpg
Stampa
27
Nov

Maniero Elettronica domanda il concordato

Sant'Angelo di Piove di Sacco (Padova). É stato il Tribunale di Venezia, presieduto dal giudice Gabriella Zanon, a concedere a Maniero Elettronica, lo scorso 9 novembre, il termine di 120 giorni per il deposito del piano concordatario.

Alla fine di ottobre 2017 Maniero Elettronica S.r.l. aveva depositato domanda di concordato preventivo assistita dai professionisti padovani dello studio SC&A con i partner l’avvocato Filippo Lo Presti e il dottore commercialista Enrico Grigolin.

Attiva dal 1969 nella produzione di quadri elettrici per elettropompe, la società aveva recentemente dato in affitto il ramo d’azienda relativo alla produzione e commercializzazione di quadri elettrici ad Epsy S.r.l., mantenendo la continuità aziendale e i rapporti di lavoro di tutti i 27 dipendenti in carico all’affittuaria.

Epsy è assistita dallo studio Avvecomm con i partner l’avvocato Andrea Minozzi e il dottore commercialista Mirko Trovato.

Il commissario giudiziale nominato dal tribunale lagunare p il dottore commercialista Tiziana Zaniol con studio in Noale, mentre il giudice delegato è Martina Gasparini.

Scopri tutti gli incarichi: Enrico Grigolin - SC&A; Filippo Lo Presti - SC&A; Tiziana Zaniol - Zaniol Tiziana; Andrea Minozzi - AVVECOMM; Mirko Trovato - AVVECOMM;

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.