neq-header.jpg
Stampa
08
Nov

Otto aziende venete si avvicinano alla quotazione in Borsa

Vicenza. Sono 4 le aziende venete ammesse al programma Elite di Borsa Italiana dedicato alle imprese ad alto potenziale di crescita.

Si tratta della veneziana Ap.esse (hardware e strumenti informatici, le vicentine Ceral Docs (agroalimentare) e New Box (contenitori per alimenti) e la bellunese Technowrapp (imballaggi). Le aziende hanno tutte un fatturato medio di 58 milioni di euro con un tasso di crescita del 13%.

Altre quattro imprese venete hanno ottenuto il Certificato di eccellenza Elite di Borsa Italiana, che consente, tra l’altro, di accedere al network di investitori istituzionali di Piazza Affari. Si tratta di Berto’s Cucine (Tribano, Padova) e Fonderie di Montorso (Vicenza) che hanno concluso, con l’affiancamento dello studio Adacta, il percorso di formazione e consulenza Elite, organizzato da Borsa italiana per promuovere la crescita delle aziende ad alto potenziale. A queste si aggiungono la trevigiana Irinox e la padovana Sirmax.

Creato per supportare le aziende nella realizzazione dei loro progetti di crescita, Elite di Borsa Italiana offre l’accesso a numerose opportunità di finanziamento, migliora la loro visibilità e attrattività, mettendole in contatto con potenziali investitori e affiancando il management in un percorso di cambiamento culturale e organizzativo.

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.