neq-header.jpg
Stampa
03
Nov

Il Gruppo Tapì arriva al controllo di Tapì Argentina

Il Gruppo Tapì continua la crescita nel settore del packaging, e in particolare nella progettazione, produzione e distribuzione di chiusure e tecnologie dedicate al mondo beverage.

La società, controllata da Wise SGR attraverso il fondo Wisequity IV, e con co-investitori Nuova Energia Holding, EuroInvest ed il management, ha perfezionato l’acquisizione di Tapì Argentina.

Da una inziale partecipazione minoritaria, il Gruppo oggi detiene il 90% delle quote, mentre il restante 10% rimane di proprietà dell’attuale Direttore Generale di Tapì Argentina, Mariano Paz, che continuerà a ricoprire lo stesso incarico con l’obiettivo di sviluppare i mercati del Sud America.

La nuova acquisizione, consente al Gruppo Tapì di poter contare su un quarto stabilimento produttivo, dedicato all’approvvigionamento di tutto il mercato sudamericano, mentre gli altri tre stabilimenti (uno in Messico e due in Italia) riforniscono già clienti in tutto il Nord America, Canada ed Europa.

Il gruppo ha chiuso il 2016 con 40 milioni di ricavi e con circa 8 milioni di ebitda. Tra i clienti di Tapì compaiono i brand del gruppo Campari, Bacardi e Nonino.

Per Wise l’operazione è stata seguita da Stefano Ghetti e Marco Mancuso mentre per Tapì, da Roberto Casini, CEO di Gruppo e Claudio Giunta, CFO di Gruppo.

Gli acquirenti sono stati assistiti da Marval, O'Farrell & Mairal in qualità di consulenti legali, con un team guidato dal partner Ricardo W. Beller, e da KPMG per gli aspetti contabili e fiscali.

Scopri tutti gli incarichi: Ricardo Beller - Marval, O'Farrell & Mairal;

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.