neq-header.jpg
Stampa
26
Dic

Veneto, per il settore delle costruzioni III trimestre 2016 in leggerissima ripresa

Mini scatto delle Pmi di settore. Ordini +0,3%, soffre -0,6% l’occupazione (in particolare nell’artigianato), peggiorano le previsioni per fine anno pur rimanendo positive

 

veneto andamento settore costruzioniNel terzo trimestre 2016, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, il fatturato delle imprese di costruzioni interrompe la contrazione dei primi sei mesi e registra una lievissima crescita. In questo caso dello +0,1%. L’analisi congiunturale sul settore delle costruzioni, promossa congiuntamente da Edilcassa Veneto e Unioncamere del Veneto, è stata effettuata su un campione di 600 imprese con almeno un dipendente.

Prosegue l’alternanza di cali e crescite dello “zero virgola” nei fatturati dell’edilizia veneta, sintomo di un settore che non riesce proprio a scrollarsi di dosso questa lunga fase di difficoltà. Ma c’è una piccola ma significativa novità: si riduce nel terzo trimestre 2016 la differenza tra andamenti delle imprese artigiane e non artigiane, con un valore positivo per entrambe, pari a +0,1% per le imprese artigiane e +0,2% per le non artigiane. Dopo una fase nella quale la ripresa del settore era stata sentita solo dalle imprese non artigiane, il terzo trimestre 2016 sembra indicare una stabilità complessiva del mercato, pur in una dinamica congiunturale che presenta un incremento tanto lieve quanto poco significativo. Unico dato positivo, in uno scenario nel quale un incremento dello 0,1% non è qualificabile come un segnale di ripresa ma di stabilità, è il valore “più” per entrambi i settori, che in ottica di lungo periodo può far sperare in un debole incremento positivo anche per i prossimi mesi.

Osservando la dinamica per classi dimensionali emerge ancora una variazione negativa per le imprese di più piccole dimensioni, -0,3% le piccole imprese (fino a 5 addetti), mentre in positivo le medie (+0,7% quelle da 6 a 9 addetti) e quelle di grandi dimensioni (+0,4% quelle con più di 10 addetti). A livello provinciale risulta ancora negativa, ma in miglioramento, Vicenza (-1,5% a fronte del -2,35 del trimestre precedente), mentre Padova dopo il dato negativo del II° trimestre fa segnare un -0,1%. Benino Venezia (+0,6%), Belluno (+0,5%), Rovigo (+0,4%) e Treviso (+0,2%) tutte in campo positivo. 

Anche se la crisi sembra ormai alle spalle, la situazione di difficoltà permane in quanto il mercato non sembra garantire una ripresa trainata da adeguati investimenti. Sarà strategico comprendere le prossime mosse del Governo in tema di incentivi, in attesa dello sblocco del patto di stabilità.

«La dinamica del fatturato delle imprese di costruzioni – commenta Giuseppe Fedalto, Presidente di Unioncamere del Veneto – rimane piatta ed evidenzia una situazione ancora molto incerta. Pur accusando qualche difficoltà verso una vera e propria ripresa, il mercato delle costruzioni si mantiene comunque su livelli stabili, che tuttavia stentano a rafforzarsi. Le previsioni per i prossimi tre mesi non sembrano migliorare, in particolare per il mercato residenziale dove prosegue la frenata degli investimenti. Tuttavia – continua Fedalto - qualcosa si muove: a seguito del sisma in centro Italia, si osserva una maggiore attenzione agli investimenti nelle costruzioni da parte pubblica e si sta discutendo (finalmente) di una nuova politica industriale per il patrimonio edilizio italiano, con al centro nuove risorse per la rigenerazione urbana. E questo è di buon auspicio per tutto il settore».

«L’edilizia sta mostrando qualche segnale positivo e probabilmente siamo ad una svolta – afferma Enrico Maset, presidente di Edilcassa Veneto –, tuttavia è presto per parlare di ripresa. Ed è proprio in questo momento che da un lato serve prudenza e da un altro servono certezze, da quelle fiscali sui bonus per le ristrutturazioni, a quelle normative. In questo senso è un’ottima notizia che qualche ora fa il Consiglio Regionale del Veneto abbia prolungato sino a fine 2018 il piano casa regionale. Ma molto può già essere fatto in sede di finanziaria regionale e ci aspettiamo in questo senso elementi positivi per le nostre imprese. Ma un aiuto concreto alle piccole imprese lo deve dare il sistema bancario e finanziario, che fino ad oggi è rimasto al palo. La ripresa ci sarà se ognuno farà la sua parte».

Entrando nel dettaglio dell’indagine, l’andamento degli ordini rimane pressoché stabile, con una variazione del +0,3% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Le imprese non artigiane hanno segnato una variazione più marcata (+0,6%) rispetto a quelle artigiane (+0,1%) che però risultano in miglioramento rispetto allo scorso trimestre dove avevano segnano una diminuzione (-0,5%). Sotto il profilo dimensionale le piccole imprese presentano una variazione negativa (-0,2%) bilanciata dall’andamento positivo delle medie e grandi imprese (rispettivamente +1,1% e +0,6%). 

A livello territoriale ad esclusione di Vicenza e Padova che hanno registrato variazioni negative (-0,7% e -0,4%) le altre province hanno evidenziato variazioni positive. In particolare spicca la variazione di Venezia con un aumento del +1,2% seguita da quella di Rovigo (+0,8%) e di Treviso (+0,7%).

Il livello dei prezzi ha registrato un aumento del +1,2% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Le imprese artigiane hanno accusato una crescita del +1,2 per cento mentre quelle non artigiane del +1,1%. Per quanto riguarda il profilo dimensionale, come accaduto lo scorso trimestre, l’aumento dei prezzi è stato più marcato per le imprese di media e piccola dimensione (rispettivamente +1,3% e +1,2%), a seguire le grandi imprese (+1%). A livello territoriale a soffrire maggiormente dell’incremento dei prezzi sono Treviso (+1,9%) e Padova (+1,7%) mentre sono risultate sotto la media regionale le variazioni delle altre province.

L’occupazione ha registrato una diminuzione del -0,6% su base annua determinata dalla variazione particolarmente negativa delle imprese artigiane (-1%) mentre quelle non artigiane risultano in lieve ribasso (-0,3%). A livello dimensionale la perdita occupazionale interessa le imprese di piccole dimensioni (-2,3%) che risultano in contrapposizione con le variazioni positive delle medie imprese (+1,8%). Stabile la situazione delle imprese di grandi dimensioni. Sotto il profilo territoriale il dato occupazionale registra variazioni particolarmente negative per la provincia di Treviso (-3%) seguita da Rovigo (-0,9%) mentre spicca positiva quella di Padova (+1%).

Le previsioni sull’andamento del mercato residenziale per i prossimi tre mesi sottolineano il perdurare di una frenata degli investimenti in questo settore e peggiorano rispetto a trimestri precedenti. L’inversione di tendenza tanto attesa da molti operatori non si è concretizzata e anzi si acuiscono le attese negative. Come deboli rimangono gli indicatori sul fronte dell’edilizia non residenziale di nuova costruzione, nonostante alcune buone performance di settori come il commerciale nei trimestri precedenti. 

Anche nel terzo trimestre rimangono stabili le aspettative delle imprese per il mercato delle ristrutturazioni, con un dato pari a +34,7 punti percentuali, simile a quello del trimestre precedente, che conferma ormai da un anno il valore medio delle aspettative, un valore di circa 16 punti percentuali superiore a quello del primo trimestre 2015, segno ormai del definitivo consolidamento di questo mercato. E’ un mercato che presenta aspettative positive anche in ragione degli effetti sull’allargamento delle defiscalizzazioni, che amplia il giudizio positivo delle imprese, soprattutto di quelle artigiane, che vedono in questo settore l’unico ambito di lavoro positivo per il futuro. Dal punto di vista territoriale le aspettative migliori le registrano le province di Vicenza, Venezia e Padova, mentre meno positive sono le province di Rovigo e Belluno.

Per il settore delle opere pubbliche in aumento le aspettative delle imprese che si attendono un mercato invariato, con l’81,9% dei rispondenti che si attende. Previsioni stazionarie (oltre quattro imprese su cinque vede il mercato stabile), segno probabilmente del perdurare di aspettative inizialmente non troppo positive rispetto all’introduzione del nuovo codice degli appalti, che come noto ha creato un blocco rilevante su tutto il comparto come certificato da ANAC, ma anche di una normalizzazione in corso che potrebbe essere più positiva nei prossimi mesi, con lo sblocco del patto di stabilità a partire dal 1° gennaio 2017.

ECONOMIA NEWS

Al via un “digital innovation hub” nel bellunese

Confindustria Belluno Dolomiti, Università di Trento ed altri soggetti danno vita ad un centro per la il trasferimento tecnologico digitale alle imprese locali

digitalizzazione industria 4.0 robot computerConfindustria Belluno Dolomiti, assieme all'Università di Trento ed altri soggetti fra cui la provincia di Belluno, il comune di Feltre (Belluno), il Consorzio Bim Piave e l'Istituto Negrelli Forcellini di Feltre, ha sottoscritto oggi un'intesa per la realizzazione di un Digital innovation Hub volto alla “trasformazione competitiva digitale” delle aziende e della pubblica amministrazione nel bellunese.

Leggi tutto...

Banche: prestiti ad aziende in calo di 17 miliardi di euro nel 2016

Il rapporto mensile sul credito secondo Unimpresa: calano gli impieghi al settore privato al ritmo di 1 miliardo al mese. Tornano a salire le sofferenze. Pucci: «lo Stato salva le banche con 20 miliardi, ma chi ci assicura che i finanziamenti ripartiranno?»

biglietti euro soldiAnche il 2016 si archivia all'insegna della riduzione del credito per le aziende italiane: i prestiti delle banche alle imprese, nel corso dello scorso anno, sono calati di quasi 17 miliardi di euro (-2%) nonostante l'aumento di oltre 13 miliardi dei finanziamenti a medio termine.

Leggi tutto...

Al via alla Fiera di Rimini la III edizione “Beer Attraction”, la fiera della brra

A salone birra si affiancano “Food Attraction” e “BB Tech Expo”. Il problema del peso delle accise su un prodotto che ha ampi margini di crescita, ma che penalizza il presso finale per i consumatori

boccali birra biondaAl via alla Fiera di Rimini la terza edizione di Beer Attraction, salone dedicato alla birra - in programma fino al 21 - cui si aggiungono due nuove sezioni: “Food Attraction”, legata alla ristorazione, e “BB Tech Expo-Beer & Beverage Technologies”, incentrata sulle tecnologie per birre e bevande.

Leggi tutto...

Matteo Zoppas nuovo presidente di Confindustria Veneto

La nomina dopo la consultazione dei “tre saggi”. Succede a Roberto Zuccato 

matteo zoppas pres gruppogiovani imprenditori confindustria veneziaMatteo Zoppas è il nuovo presidente di Confindustria Veneto. L'imprenditore veneziano succede a Roberto Zuccato, che ha completato il proprio mandato dopo quattro anni alla guida degli industriali veneti. Zoppas è stato eletto dal Consiglio di presidenza di Confindustria Veneto, composto dai presidenti delle associazioni territoriali, dal presidente veneto e dai presidenti regionali della Piccola Industria e dei Giovani Imprenditori.

Leggi tutto...

Barilla investe 50 milioni di euro nel potenziamento dell’impianto sughi di Rubbiano

Previste 60 nuove assunzioni nell’impianto capace di produrre 122.000 tonnellate anno di prodotto

sugo salsa pomodoro conserva Fotolia 64892551 Subscription Monthly MBarilla investe 50 milioni di euro e assumerà 60 dipendenti per l'ampliamento dello stabilimento sughi per pasta di Rubbiano in provincia di Parma, inaugurato nell'ottobre 2012. L’annuncio nel 140esimo anniversario della fondazione del Gruppo pastaio: lo stabilimento sarà il più grande e efficiente impianto di produzione sughi in Europa e tra i più sostenibili al mondo.

Leggi tutto...

Fincantieri acquisisce nuovo ordine dalla Norwegian Cruise Line Holdings per 4,8 miliardi di euro

Bono: «la fornitura di 4 nuove navi da crociera contributo sostanziale alla crescita»

norwegian lines cruisesLa Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. ha ordinato a Fincantieri la costruzione di quattro navi da crociera di nuova concezione, con l'opzione per ulteriori due unità, destinate al marchio Norwegian Cruise Line (NCL). Le unità hanno un valore di circa 800 milioni di euro ciascuna e saranno consegnate a distanza di un anno l'una dall'altra dal 2022 e in caso di esercizio dell'opzione fino al 2027.

Leggi tutto...

Cosmesi, fatturato globale Italia +5% in 2016, +12% l'export ad oltre 4 miliardi di euro

Attesa crescita analoga anche per il 2017. I dati anticipati in occasione della presentazione di Cosmoprof Worldwide Bologna

cosmetici cosmesi espositoreContinua a crescere il fatturato globale del settore cosmetico italiano: nel 2016 è stato superiore ai 10,5 miliardi di euro (+5% sull'anno precedente). Lo sottolinea il presidente di Cosmetica Italia, Fabio Rossello, alla presentazione dell'edizione 2017 di Cosmoprof Worldwide Bologna. Un trend che secondo le stime dell'associazione confindustriale delle imprese cosmetiche resterà in positivo anche per il 2017, con una crescita analoga del 5%.

Leggi tutto...

Serracchiani visita stabilimento triestino Wärtsilä

Il gruppo nello stabilimento di Bagnoli della Rosandra occupa 1.100 dipendenti per la poduzione di motori diesel e a gas

FVG debora serracchiani visita stabilimento Wärtsilä accompagnata da Guido Barbazza President Managing director Wärtsilä Italia S.p.A«Lo stabilimento Wärtsilä di Bagnoli della Rosandra è un orgoglio della nostra regione che fotografa quell'“Industria 4.0” cui tiene particolarmente il Governo e che può aiutare il nostro Paese a produrre bene, in questo caso motori di qualità, difendendoci dall'aggressività degli altri mercati» ha affermato la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, al termine della visita nello stabilimento triestino del colosso mondiale della motoristica navale e terrestre. Serracchiani ha potuto apprezzare le caratteristiche degli impianti, accompagnata dal presidente e amministratore delegato di Wärtsilä Italia, Guido Barbazza, e con l'illustrazione tecnica di Andrea Bochicchio, direttore di produzione L.B. (Large Bore) di Wärtsilä Corporation.

Leggi tutto...

Osservatorio AEFI: bene le fiere nel 2016

Aspettative fiduciose per il 2017 per i 26 poli fieristici italiani. Cresce il numero degli espositori e delle manifestazioni

Marmomacc 2015 panoramica fieraTrentunesima rilevazione trimestrale sulle tendenze del settore fieristico condotta dall’Osservatorio congiunturale di AEFI per il periodo ottobre-dicembre 2016 indica un quadro complessivo positivo, confermando l’andamento del trimestre precedente e un miglioramento rispetto al corrispondente periodo del 2015.

Leggi tutto...

Nasce “#WelfareTrentino”: rete d’impresa per il benessere del territorio

Progetto di Confindustria Trento per valorizzare le migliori esperienze aziendali

WelfareTrentino confindustria trento dalvia zobele busatoConfindustria Trento lancia “#WelfareTrentino”: una rete d'impresa che mette a sistema esperienze virtuose di welfare aziendale per promuoverne una più larga adozione sul territorio. Il progetto coinvolge ad oggi sette importanti realtà aziendali trentine particolarmente rappresentative a livello associativo e territoriale.

Leggi tutto...

Gruppo Unipol: nel 2016 utile a 535 mln (-7,6%) e dividendo 0,18 euro per azione

Confermata cedola scorso esercizio, la raccolta premi scende a 14,8 miliardi 

La sede di Unipol AssicurazioniIl gruppo Unipol ha chiuso il 2016 con un utile di 535 milioni di euro, in calo del 7,6% sul 2015, quando il risultato netto aveva beneficiato di poste straordinarie derivanti dalla gestione finanziaria. La raccolta premi è scesa del 10,1% a 14,8 miliardi di euro. Il consiglio di amministrazione della compagnia che ha approvato i conti propone all'assemblea un dividendo di 0,18 euro ad azione, in linea con lo scorso esercizio.

Leggi tutto...

Al via “ArtigianaUNICA”: l’eccellenza artigiana al femminile protagonista a Vicenza

Dal 17 al 19 febbraio la mostra diffusa con protagoniste 50 donne e il Meeting Nazionale CNA Impresa Donna

ArtigianaUNICA vicenzaVicenza diventa capitale dell’artigianato femminile italiano, ospitando due grandi eventi targati CNA, che coinvolgeranno la città con i negozi del centro storico e i luoghi del Palladio, e che vedranno protagoniste artigiane di tutta Italia.

Leggi tutto...

A Fiere di Parma Cibus raddoppia con Cibus Connect

Nuovo evento negli anni dispari con spinta a export con l’evento in programma il 12 e 13 aprile prossimo con affari, convegni e show cooking 

cibus connect logoUna fiera che mette insieme le aziende agroalimentari italiane che esportano e i grandi acquirenti internazionali: ha l'obiettivo di spingere il “Made in Italy” “Cibus Connect”, la nuova manifestazione che le Fiere di Parma e Federalimentare hanno deciso di organizzare negli anni dispari, quelli cioè in cui non si svolge la rassegna madre “Cibus”, il salone internazionale dell'alimentazione, che l'anno scorso ha avuto tremila espositori e 72.000 visitatori professionali certificati.

Leggi tutto...

Immatricolazioni di trattori in calo nel 2016 (-0,5%)

Studio congiunto di Fieragricola e della rivista Macchine Trattori

trattore new holland T4.95FIl “Made in Italy” si rivela vincente anche nel segmento dei trattori e delle macchine per l’agricoltura. Sono tutti italiani i marchi che si aggiudicano la quinta edizione del Best Seller Award, riconoscimento assegnato da Fieragricola di Verona e dalla rivista Macchine Trattori, sulla base delle immatricolazioni relative all’anno 2016.

Leggi tutto...

Autovie Venete ottiene la certificazione ISO 39001

Il riconoscimento, il primo in Italia e uno dei primi in Europa nel suo genere, per livello gestione, progettazione e sicurezza stradale

Autovie venete maurizio castagnaLa concessionaria autostradale Autovie Venete è la prima in Italia e tra le prime in Europa a ottenere la certificazione internazionale IS0 39001. La certificazione - rende noto Autovie - «sancisce come il livello raggiunto nella gestione della rete autostradale, ma anche nella progettazione e realizzazione di infrastrutture, sia il massimo in materia di sicurezza stradale».

Leggi tutto...

Parmalat su valore dell’Opa discordanza tra azionisti maggioranza e minoranza

Intanto, Sofil (controllante Parmalat per conto di Lactalis) presenta esposto in Consob contro il fondo Amber

parmalat confezioni latte UHT scaffale supermercatoIl consiglio di amministrazione di Parmalat ha approvato a maggioranza il “comunicato dell'emittente”, cioè il documento in cui esprime le sue valutazioni sul prezzo dell'Opa lanciata da Lactalis a 2,8 euro ad azione.

Leggi tutto...

Rapporto NordEst: l'economia cresce tra mille disagi

Il rapporto degli industriali presentato a Vicenza conferma difficoltà nella classe media 

Bonfiglioli lavorazioni meccaniche operaioNel 2016 l'economia del NordEst ha proseguito sulla via della crescita, con andamenti positivi per quanto riguarda i principali indicatori legati alla produzione e al lavoro. E' quanto emerge dal Rapporto NordEst 2017 presentato nella sede di Confindustria Vicenza.

Leggi tutto...

Porto di Ravenna: in crescita (+5%) la movimentazione merci nel 2016

In calo i container, bene merci secche e rinfuse liquide 

porto ravenna movimentazione container gru naveL’Autorità portuale di Ravenna ha diffuso le cifre dell’attività 2016 dello scalo romagnolo: cresce del 5% la movimentazione di merci arrivando a 25.962.764 tonnellate. Gli sbarchi sono aumentati del 4,9% rispetto al 2015, gli imbarchi del 5,2%. In crescita (+6,5%) anche il numero delle navi.

Leggi tutto...

Confartigianato Udine, nuovo calo imprese

E' l'undicesimo consecutivo. Si torna a livelli pre-terremoto 

confartigianato udine imprese Graziano tilatti2Artigianato sempre più in crisi in Friuli: non si ferma l'emorragia tra le file delle imprese artigiane. La contrazione è proseguita durante il 2016, non tanto da far scendere lo stock delle imprese attive sotto la soglia psicologica delle 14.000 unità, ma abbastanza per farlo tornare ai livelli del pre-terremoto.

Leggi tutto...

Promovetro: l’autentico oggetto Vetro di Murano identificato da QR Code

Zaia: «un marchio tecnologico per combattere i troppi tarocchi di un prodotto di nicchia veneto»

MARCHIO VETRO Murano qrcodeUn’etichetta applicata ad ognuno dei prodotti originali, leggibile tramite smartphone, tablet e pc, e contenente l’intero storia del prodotto con foto e informazioni che arrivano fino all’indicazione del mastro vetraio autore è la risposta della Regione Veneto, del Consorzio Promovetro di Murano e della Camera di commercio al dilagare della contraffazione del vetro, uno dei prodotti “monstre” dell’artigianato veneziano e veneto.

Leggi tutto...

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.