neq-header.jpg
Stampa
18
Mag

70 anni dell’associazione Albergatori del Trentino

Il settore è uno dei principali motori dell’economia provinciale. La categoria chiede più attenzione all’imprenditorialità e tagli alla burocrazia e alla spesa pubblica

Assemblea Asat 2017 70 anni rossiAsat, l’Associazione albergatori e imprese turistiche del Trentino ha celebrato i suoi primi sett’anni di vita con una cerimonia al Teatro Sociale di Trento, periodo in cui il turismo è profondamente mutato e oggi deve confrontarsi con le nuove tecnologie.

Oltre 5.700.000 turisti e 31 milioni di pernottamenti all'anno, un sistema ricettivo forte di 482.000 posti letto di cui quasi 93.000 all'interno degli oltre 1.500 alberghi presenti sul territorio e nei quali lavorano più di 10.000 addetti, una incidenza sul Pil complessivo pari al 10,7%: sono i numeri che fotografano il settore turistico trentino e che ne definiscono il peso economico, ma dietro ai quali c'è un "sistema" integrato con altri comparti (agricoltura, artigianato, paesaggio e aree protette) e che muove aziende, persone, istituzioni, investimenti. 

Nella sua relazione, il presidente Luca Libardi è partito dall’orgoglio dell’imprenditore: «permettetemi di citare una recente ricerca della Fondazione NordEst che metteva in evidenza in modo chiaro il desiderio dei Trentini di una minore presenza del pubblico nell’economia e nella società locale. Curiosamente questi dati non sono stati commentati in modo adeguato, anzi se ne è persa subito traccia. Eppure questo “sentiment” dei Trentini sembrerebbe essere coerente con la necessità di quel senso di auto imprenditorialità di cui abbiamo appena detto». Libardi ha citato anche il ruolo dell’Autonomia speciale: «la nostra Autonomia è stata gestita in modo più che soddisfacente. Siamo peraltro convinti che errori ne siano stati fatti, che certamente si poteva far meglio, ma se dobbiamo tirare una riga e fare un bilancio, questo è positivo. Solo nella buona gestione delle risorse, nell’assenza di autocompiacimento, nell’attenzione alle dinamiche economiche, sociali, tecnologiche e culturali e nella disponibilità solidale con il resto del Paese possiamo tutelare la nostra Autonomia». 

Ci piace talora citare il DEF perché è, per così dir

Secondo il presidente di Asat «il turismo negli anni della crisi ha svolto una funzione anticongiunturale, ha dato un impulso sostanziale all’economia commerciale, ed in particolare a quella delle Valli ad alta intensità turistica, ha stimolato l’edilizia, ha mantenuto i livelli occupazionali, ha incrementato la propria capacità di attrazione di turisti stranieri. Quest’ultimo aspetto ci permette di ricordare che il turismo è il settore più internazionalizzato dell’economia trentina. Vorremmo anche far presente che, laddove c’è turismo, troviamo attenzione e cura del territorio e del paesaggio, anche attraverso un ritrovato rapporto con il mondo agricolo. Va ricordato che grazie al turismo, luoghi che in passato hanno sofferto la povertà e l’emigrazione, hanno raggiunto livelli di benessere di tutto rispetto». Per Libardi «il turismo è dunque un settore strategico dell’economia trentina sul quale investire, ma attorno al quale vanno create condizioni favorevoli per il suo consolidamento qualitativo e per il suo sviluppo. Si tratta di investire in infrastrutture materiali ed immateriali, di assecondare la qualificazione delle strutture e dei servizi, di investire nella formazione e nella qualificazione, di accompagnare il settore nell’evoluzione tecnolo- gica e di sostenerne la capacità di penetrazione sui mercati». E in questo contesto, secondo gli Albergatori «risulta sempre più strategica la partita dell’accessibilità del Trentino, sia dai mercati esteri che da quello nazionale».

Sul fronte fiscale, gli associati di Asat chiedono alla provincia «di intervenire sul fronte dell’Irap per sostenere la capacità delle aziende di rinnovarsi e di investire. La riduzione dell’Imis è stata una decisione positiva oltre che una richiesta di Asat». 

La centralità dell’impresa è un altro tema molto importante e di impegno per la categoria: «l’impresa va considerata per la sua capacità di creare reddito ed occupazione. Se mi consentite – ha detto Libardi - una iperbole verbale, essa è anche un luogo dello spirito, quando mette in atto azioni inaspettate nell’inventare beni e servizi, nel percorrere strade che nessuno ha mai intravisto o percorso, nel mettere insieme persone, intelligenze, responsabilità. Non sempre invece l’impresa è stata considerata in modo positivo, in particolare la piccola impresa è stata ed è oggetto di pregiudizi di carattere culturale e politico. Spesso è stata vista, in particolare in Trentino, come incapace di sostenere dinamiche di innovazione, di sviluppo e di affrontare la crescente competizione nel mercato. Da questo ne è derivata – sottolinea il presidente - una esondazione del ruolo della funzione pubblica, con una presenza e interventi che hanno anestetizzato lo spirito imprenditoriale di molte aziende e quello auto imprenditoriale di molti concittadini». Proprio per dare respiro allo spirito imprenditoriale dei Trentini, per Libardi «bisogna ridurre il peso della burocrazia sulla vita delle imprese e dei cittadini, semplificando leggi, regolamenti, procedure. Bisogna innovare dentro le strutture, formare competenze e sensibilità, trasformando gli apparati pubblici e il loro agire in fattore di maggior competitività territoriale, evitando che siano un freno all’attività imprenditoriale ma che anzi ne siano facilitatori». 

Allargando la sua riflessione, per Libardi «importante e veramente da apprezzare l’azione di Federalberghi a livello nazionale che svolge molto bene il suo ruolo presso il Parlamento, verso il Governo e verso molte istituzioni ed enti che incidono sul turismo. Voglio solo ricordare alcune di queste azioni: la battaglia sulle regole e sul mercato, sulla distribuzione on-line in applicazione del principio della “parity rate”, le proposte per la semplificazione in materia di prevenzione incendi, l’azione per consentire la vendita di pacchetti turistici da parte degli alberghi, le proposte per politiche di sviluppo del settore, la gestione delle norme in materia di lavoro, la decontribuzione delle erogazioni a seguito di incrementi di produttività, l’elevazione del limite di spesa in contanti, la lotta contro l’abusivismo. Questi sono solo alcuni e parziali esempi». 

 

ECONOMIA NEWS

Trentingrana Concast: i soci hanno approvato all’unanimità il bilancio 2016

Il fatturato ha raggiunto i 50 milioni di euro, in crescita rispetto ai 49.108.000 euro di dodici mesi prima. In crescita la produzione di latte e di formaggi

Trentingrana Concast assemblea 2017Assemblea per l’approvazione del bilancio 2016 per i soci del consorzio lattiero caseario trentino Trentingrana Concast.

Leggi tutto...

CNA Alto Adige: Imi imposta insopportabile

Le aziende altoatesine pagano in media 1.000 euro per ogni immobile strumentale: Corrarati: «sono beni che servono per produrre, questo balzello blocca lo sviluppo»

capannoni nuoviLa CNA-SHV dell’Alto Adige ritiene indispensabile che l’Imi (Imposta municipale immobiliare) sugli immobili strumentali sia totalmente deducibile in dichiarazione dei redditi e che in aggiunta la Provincia e i Comuni dell’Alto Adige riducano sensibilmente le aliquote o prevedano detrazioni elevate su questa imposta.

Leggi tutto...

Rapporto Artibici 2017 sull’economia della filiera della bicicletta

Il NordEst culla delle “due ruote”. Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Veneto le realtà più specializzate nella produzione di bici 

ciclista su strada biciclettaIl Giro d’Italia numero 100 si appresta ad entrare in Veneto e cresce la passione per la bicicletta. Una passione che fa crescere un sistema economico coinvolgendo, direttamente e indirettamente, gli artigiani, i commercianti, le imprese di costruzione, i lavori pubblici e il turismo.

Leggi tutto...

Voucher: Confcommercio Emilia Romagna e Veneto in campo per una soluzione

«Il Governo deve intervenire rapidamente. Si rischia di incrementare la disoccupazione»

voucher buono lavoro valore 75 euroConfcomercio Emilia Romagna e Veneto scendono in campo per chiedere al Governo Gentiloni una soluzione al problema venutasi a creare per la repentina abolizione dei “voucher”, i buoni lavoro utilizzati per retribuire le piccole e saltuarie prestazioni di lavoro.

Leggi tutto...

Gruppo Cassa Centrale Banca Trento, utile netto di 18,4 milioni di euro nel 2016

Prosegue il cammino di aggregazione delle banche di credito cooperativo in alternativa ad Iccrea 

Cassa Centrale Banca SedeTutti i principali indici si confermano in crescita: l’utile netto si attesta a 18,4 milioni di euro, in aumento rispetto ai 14,8 dell’anno precedente; l’ indice di solidità (CET1 Ratio) si colloca al 24,7% rispetto al 20,68% del 2015 a conferma di un livello di solidità di primario standing, che rappresenta una valida base di partenza per la costruzione del Gruppo Bancario Cooperativo. Il valore aggiunto globale (valore che descrive la ricchezza che la banca, attraverso la propria attività, è in grado di generare e ripartire) pari a 80,8 milioni euro, in crescita rispetto ai 71,5 del 2015 e suddiviso tra il sistema credito cooperativo (31,7 milioni), collaboratori (16,1 milioni) collettività, stato e comunità (14,8 milioni). 

Leggi tutto...

Informatica Trentina approvato il bilancio 2016 con utile netto di 0,22 milioni di euro

La società hi-tech della provincia di Trento ha operato per un’amministrazione digitale a favore di cittadini, imprese e territorio

informatica trentina assemblea soci 2017Il 2016 ha visto Informatica Trentina impegnata a proseguire nel garantire la qualità dei servizi della pubblica amministrazione a fronte di un ulteriore contenimento dei costi. Due gli obiettivi perseguiti, tra gli altri, dalla società: innovare la pubblica amministrazione e rafforzare con nuovi servizi la figura di “cittadino digitale”.

Leggi tutto...

Aeroporto “Marconi” di Bologna: accordo per nuovo centro logistico Dhl

Sorgerà una struttura da 15.000 mq. Con un investimento di 26 milioni di euro

dhl corriere aereiSi rafforza, con un nuovo centro logistico, la collaborazione strategica tra Dhl Express e l'Aeroporto di Bologna. Il gruppo della logistica e la Adb Aeroporto, società di gestione dello scalo emiliano hanno sottoscritto un accordo per la realizzazione di un nuovo centro logistico da 15.000 metri quadrati per cui la stessa Dhl Express investirà 26 milioni di euro.

Leggi tutto...

Aeroporto Ronchi dei Legionari il 2016 chiude in positivo

Attesi nuovi sviluppi per lo scalo giuliano nell’ambito del sistema aeroportuale del NordEst

Aeroporto Trieste Ronchi legionari Veduta zona air sideSi è chiuso con un utile di 304.324 euro il bilancio consuntivo 2016 della Società Aeroporto Friuli Venezia Giulia, di cui la Regione è socio unico. Il documento è stato approvato a Ronchi dei Legionari dall'assemblea ordinaria.

Leggi tutto...

Confindustria e Università di Padova siglano l’accordo per il “Patto per l’innovazione e la crescita»

Finco: «L’innovazione? Si risveglia con le sinergie azienda-atenei. Oltre il 60% investirà di più». Rizzuto: «Padova magnete di Open innovation. Pronti a trasferire conoscenza al sistema produttivo»

industria 4.0 robot digitale operatoreAlta qualità della ricerca, limitato impatto sul mercato. Se Padova e il Veneto, sul fronte della “densità” scientifica (articoli pubblicati), si confermano al top, nel confronto in termini brevettuali con i “motori” europei Stoccarda, Stoccolma, Ile de France il risultato è ben diverso. Colmare questo gap, gettare un «ponte» tra ricerca e competitività industriale, tra brevetti e Pil, migliorando l’efficacia del transfer tecnologico e di conoscenza tra università e imprese è l’obiettivo dell’accordo siglato da Confindustria Padova e Università di Padova, attraverso la collaborazione con Unismart, società dell’ateneo per la valorizzazione delle competenze scientifico-tecnologiche e conoscenze innovative.

Leggi tutto...

Il gruppo Wartsila di Trieste acquisisce statunitense Greensmith

Si consolida il ruolo del gruppo scandinavo nella gestione dell’energia 

logo wartsilaIl gruppo Wartsila - che si occupa di fornitura di soluzioni per la generazione di energia per il settore marino e terrestre - ha siglato un accordo per l'acquisizione di Greensmith Energy Management Systems, leader statunitense nella fornitura di tecnologie e soluzioni intelligenti per lo stoccaggio energetico. L'importo dell'operazione non è stato specificato.

Leggi tutto...

Nel 2016 spesi in Italia 175,8 miliardi di euro per gli autoveicoli

La spesa assorbe il 10,5% del Pil. Eccessivo e regressivo il prelievo fiscale sul settore, specie riguardo all’impiego quotidiano

spese perveicoli 2016Nel 2016 le famiglie e le imprese italiane hanno speso 175,8 miliardi di euro per l’acquisto di autoveicoli (autovetture, veicoli commerciali, veicoli industriali e autobus). Questa imponente spesa è superiore del 2,6% alla spesa corrispondente relativa al 2015 e poiché questo tasso di incremento è più elevato di quello della crescita complessiva dell’economia, aumenta anche la sua incidenza sul pil che passa dal 10,41% del 2015 al 10,50%. La stima è stata fatta dall’Osservatorio Autopromotec.

Leggi tutto...

Assicura Group 2016 in crescita e nuove prospettive per il 2017

Portelli: «stiamo ampliando la rete e a regime saremo il braccio operativo nel campo assicurativo della holding di credito cooperativo Cassa Centrale Banca»

assicura logoAssicura Group, holding della Cooperazione del Friuli Venezia Giulia e del Trentino, chiude il 2016 con una significativa crescita, consolidandosi sul mercato come uno dei protagonisti, anche grazie al canale di veicolazione delle polizze tramite il circuito degli sportelli del credito cooperativo.

Leggi tutto...

Assemblea annuale di Anef sulle prospettive del turismo in montagna

Ghezzi: «bisogna puntare sull’avvicinamento dei giovani al turismo in quota. Sono dei fenokenali strumenti di marketing»

Flavio Roda Presidente Fisi Valeria Ghezzi Presidente Anef Luca Lotti Ministro dello Sport Gianfranco Battisti presidente Federturismo Confindustra«Quando uomini e montagne si incontrano, grandi cose accadono» ha affermato, citando William Blake, Luca Lotti, ministro per lo Sport e delega in materia informazione e comunicazioni del Governo, editoria e anniversari di interesse nazionali, chiudendo l’annuale assemblea di ANEF (Associazione Nazionale Esercenti Funiviari di Confindustria), riunito a Forte dei Marmi.

Leggi tutto...

Borsa, più del 50% delle Spa quotate in mano a stranieri

Secondo Unimpresa l’impoverimento dei capitali nazionali, spesso di estrazione familiare, ha favorito l’ingresso dei colossi stranieri

Borsa MilanoPiù della metà delle aziende quotate alla Borsa italiana è in mano agli stranieri. Il sistema imprenditoriale nazionale è a trazione familiare, ma in borsa non comandano gli italiani. Oltre il 41% delle quote delle società per azioni attive in Italia è posseduto da famiglie, mentre sui listini di piazza Affari dominano gli azionisti esteri titolari di oltre il 50% delle spa quotate. In mano alle banche, il 12% delle società per azioni, quota che cala al 10% se si limita l'analisi alle sole aziende quotate. Allo Stato, sono riferibili il 5,73% delle imprese e il 4,39% delle quotate.

Leggi tutto...

Ince entra nella rete dei pensatoi “Silks”

Primo membro italiano dell'organizzazione cinese impegnata nella realizzazione dei nuovi corridoi via terra e via mare dalla Cina all’Europa

iniziativa centro europea ince elab BSL'Iniziativa centro-europea (Ince) è entrata a far parte del “Silkroad Think Tank Network” (Silks), l'organizzazione cinese che riunisce tutti gli enti, centri di ricerca nazionali e internazionali interessati a contribuire all'iniziativa “Via della Seta”.

Leggi tutto...

Assemblea Fincantieri Trieste: il 2016 segna il ritorno all’utile con ricavi per 4,4 miliardi di euro

Ufficializzata l’acquisizione del 66% dei cantieri francesi Stx. Bono: «Europa consolidi la propria industria. Competizione non sia interna a Europa ma con resto del mondo» 

fincantieri giuseppe bono caschettoL'assemblea degli azionisti di Fincantieri riunita a Trieste ha approvato il bilancio 2016 che si è chiuso con il ritorno all'utile (14 milioni di euro a fronte di una perdita di 289 milioni di euro del 2015; 25 milioni di euro di utile di pertinenza del gruppo).

Leggi tutto...

Nuovo accordo di bancassurance tra Cassa di Risparmio di Bolzano e Gruppo AXA Italia

Rafforzata l’offerta di servizi assicurativi sul territorio da parte della prima realtà mondiale del settore

AXA SPARKASSE acordo bancassicurazione info fileLa Cassa di Risparmio di Bolzano ed il Gruppo assicurativo AXA Italia avviano un’importante collaborazione finalizzata allo sviluppo di attività bancassicurazione tramite la rete delle oltre 100 filiali di Sparkasse. Il primo passo della collaborazione è rappresentato dalla distribuzione di soluzioni di protezione multigaranzia per privati, per poi estendere la gamma a piccole e medie imprese nonché liberi professionisti.

Leggi tutto...

Veneto, industria con il vento in poppa nel primo trimestre 2017

La crescita del 4% indice gli imprenditori all’ottimismo. In crescita il mercato interno, ripartono anche le vendite all’estero (+5,2%). Fedalto: «effetto positivo degli incentivi del Governo con il programma Industria 4.0» 

grafico indice crescita economiaNel primo trimestre 2017, sulla base dell’indagine VenetoCongiuntura, la produzione industriale ha registrato un incremento del +4% (era +2,6% nel trimestre precedente) ed anche la variazione congiunturale destagionalizzata ha confermato una crescita del +3,3% (era +1,1% nel trimestre precedente). L’analisi congiunturale sull’industria manifatturiera di Unioncamere Veneto è stata effettuata su un campione di 1.697 imprese con almeno 5 addetti.

Leggi tutto...

70 anni dell’associazione Albergatori del Trentino

Il settore è uno dei principali motori dell’economia provinciale. La categoria chiede più attenzione all’imprenditorialità e tagli alla burocrazia e alla spesa pubblica

Assemblea Asat 2017 70 anni rossiAsat, l’Associazione albergatori e imprese turistiche del Trentino ha celebrato i suoi primi sett’anni di vita con una cerimonia al Teatro Sociale di Trento, periodo in cui il turismo è profondamente mutato e oggi deve confrontarsi con le nuove tecnologie.

Leggi tutto...

Boscaini (Masi Agricola) confermato presidente Federvini

Mastroberardino guida il settore vini, Pallini quello degli spiriti e Federzoni gli aceti 

sando boscaini masi agricola presidente federviniSandro Boscaini, presidente della veronese Masi Agricola, è stato riconfermato presidente di Federvini nel corso dell'assemblea annuale che si è svolta a Roma. Boscaini, classe 1938, veronese della Valpolicella, rappresenta la terza generazione di una storica famiglia di viticoltori legati all'Amarone e al Recioto.

Leggi tutto...

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.