neq-header.jpg
Stampa
09
Gen

Società Filarmonica di Trento, inaugurazione di Stagione all’insegna dello stile viennese

Apertura con i “The Philarmonics” per un concerto di inizio d’anno all’insegna di valzer, tango e jazz

 

Filartn 2017 the Philharmonics1Il concerto di apertura della Stagione 2017 della Società Filarmonica di Trento (giovedì 12 gennaio, ore 20.45) nella sala dei concerti di via Verdi è all’insegna dello stile viennese con un concerto di Buon Anno, con un programma pieno di fascino mitteleuropeo dove cade ogni tipo di frontiera, indirizzata a un ascolto spensierato e godibile. Un'introduzione a una stagione che intende indicare il fascino della cosiddetta musica “classica” alla sensibilità spontanea di ogni sorta di pubblico. Ritmi trascinanti, melodie seducenti, incantevoli quanto stupefacenti timbri strumentali creato da musicisti estrosi e perfetti provenienti dalle due orchestre simbolo della civiltà europea, la Wiener e la Berliner Philharmonie. 

A movimentare la serata un ensemble come “The Pilarmoics” che sa entrare immediatamente in sintonia con il pubblico e che per questo lascia spazio anche all'improvvisazione nella condotta delle singole composizioni come nello scorrere del programma. Una serata quindi poco convenzionale in sintonia con i giorni festivi d'inizio anno affidata a sette musicisti dal suono classico, dal virtuosismo attinto alle musiche etniche, da un ritmo trascinante preso dal mondo della danza, da un inesauribile gusto per l'improvvisazione. Un concentrato di talenti, di creatività ed estro sovranazionali come è la Wiener Philarmonie, dove le diverse origini dei singoli artisti garantiscono risultati stupefacenti nelle diverse tradizioni, dal valzer viennese al tango, dal klezmer al jazz latino, dalla classica alle danze boeme sino alla musica per film. Una garanzia per la loro serata: per il pubblico un'avventura appassionata assolutamente non convenzionale.

The Philharmonics” apre la stagione 2017 con un concerto in pieno stile viennese. Il tradizionale Neujahrskonzert (Concerto di Capodanno), che si tiene alla “Sala d’oro” del Musikverein della capitale austriaca, è forse uno dei concerti più noti e seguiti al mondo. La prima edizione si tenne il 31 dicembre 1939 per volere del direttore Clemens Krauss, che concepì un concerto dedicato alla figura di Johann Strauss jr (1825–99). 

Non a caso, il concerto si apre proprio con la Ciarda tratta da Il cavaliere Pásmán (1892), l’unica opera scritta dal compositore, che voleva provare a pubblico e critica di essere “in grado di comporre musica ben più impegnativa di quella da ballo”. Grazie anche alla trasmissione televisiva a partire dal 1959, il Neujahrskonzert è divenuto un’istituzione, e ben presto arricchì il suo programma con pagine di altri compositori. Non mancano così alcuni estratti operistici (stasera dalla Carmen di Bizet, 1875), opere sinfoniche quali la suite tratta dal balletto Romeo e Giulietta (1938) di Prokofiev e le brillanti pagine del violinista viennese Fritz Kreisler (1875–1962). Musiche del Novecento quali Summertimedall'opera Porgy and Bess (1935) di Gershwin si mescolano con leggerezza alle composizioni di Herny Mancini, autore di brani celeberrimi quali Moon River (dal film Colazione da Tiffany, 1961) e il tema della Pantera Rosa (1964). Un concerto che si muove a passo di danza (valzer, polke o il più moderno swing) accanto ad alcune delle melodie classiche più amate di sempre. Come da tradizione, ci sarà da aspettarsi qualche fuori programma e persino lo stravolgimento dell'intero programma perché i Philharmonics sono soliti improvvisare sul palcoscenico la loro “scaletta”, aggiungendo sorpresa alla sorpresa, conservando per il finale, il “forse” è d'obbligo, il Valzer Sul bel Danubio blu (1866) di Johann Strauss jr o la Marcia di Radetzky composta nel 1848 da suo padre.

Un po’ come a Vienna, ecco creata la perfetta occasione per parafrasare il classico augurio al pubblico: “Prosit Neujahr! La Filarmonica di Trento augura a tutti voi Buon Anno!”.

 

CULTURA & SPETTACOLI NEWS

Fondazioni lirica Arena di Verona verso la conclusione del commissariamento

Il sindaco di Verona Sboarina ne ha discusso con ministro Franceschini 

sboarina franceschiniIncontro a Roma con il ministro alla Cultura, Dario Franceschini, per il sindaco di Verona, Federico Sboarina, al fine di concordare la fine della fase commissariale per la Fondazione Arena, sancita con il decreto 205 del 15 aprile 2016.

Leggi tutto...

Al via la Stagione concertistica 2017-’18 del Conservatorio “Tartini” di Trieste

Dal 18 ottobre al 24 gennaio 11 serate con prestigiosi interpreti

Orchestra Sinfonica TartiniAl via la nuova Stagione di Concerti autunno – inverno 2017/2018 del Conservatorio “Tartini”, in programma dal 18 ottobre al 24 gennaio 2018: 11 appuntamenti con i quali il Conservatorio “Tartini” di Trieste si apre ancora una volta al pubblico della città con una rassegna ideata nel segno dell’alta qualità concertistica a cura del direttore Roberto Turrin e del docente Andrea Amendola delegato alla produzione artistica. Come sempre l’ingresso è libero previa prenotazione, con inizio alle 20.30.

Leggi tutto...

Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento: torna ad esibirsi il violoncellista russo Alexey Stadler

Sul podio c’è l’estone Arvo Volmer che dirige pagine di Prokof’ev , Čajkovskij e Schönberg

Alexey Stadler 2La LVIII Stagione sinfonica dell’Orchestra “Haydn” di Bolzano e Trento prosegue martedì 17 ottobre a Bolzano (Auditorium, ore 20.00) e mercoledì 18 ottobre a Trento (Auditorium, ore 20.30) ospitando il giovane violoncellista russo Alexey Stadler.

Leggi tutto...

Società Filarmonica di Trento, appuntamento d’eccezione con Jordi Savall e Le Concert des Nations

Evento realizzato con il supporto del Departament de Cultura della Generalitat de Catalunya e l’Institut Ramon Llull in collaborazione con il Festival Trentomusicantica 2017

jordi Savall 1Attesissimo appuntamento musicale lunedì 16 ottobre (ore 20.45) alla sala dei concerti della Società Filarmonica di Trento (da tempo tutto esaurito) che vede sul palcoscenico di via Verdi per la seconda volta uno dei più applauditi musicisti viventi, Jordi Savall e i suoi amici de “Le Concert des Nations” (Pierre Hamon, flauto dolce; Marc Hantaï, YiFen Chen, traversieri; Jakob Lehmann Mauro Lopes, violini; Angelo Bartoletti, viola; Balázs Máté, violoncello; Xavier Puertas, violone; Luca Guglielmi, clavicembalo).

Leggi tutto...

L’Archivio fotografico Graziano Arici donato alla Fondazione Querini Stampalia

Il fondo del fotografo veneziano annovera oltre un milione di immagini 

Di Giovanni Greto

graziano ariciNuova, importante acquisizione della Fondazione Querini Stampalia con la donazione dell’archivio del celebre fotografo veneziano Graziano Arici che vive e lavora ad Arles in Francia.

Leggi tutto...

“Note Riflesse” al Palazzetto Bru-Zane

Un gradevole concerto con riferimenti al vetro in occasione della “Venice Glass Week”. Presentazione del festival “Antoine Reicha musicista cosmopolita e visionario”

Di Giovanni Greto

bru zane note riflesseIl Palazzetto Bru Zane ha partecipato alla prima edizione di “The Venice Glass Week”, offrendo un convincente excursus intorno all’arte della lirica in un recital per voce e pianoforte che ha ripercorso la produzione francese a partire dalla metà dell’Ottocento con “Le Petits Coups”(1849), una Mélodie di Edouard Lalo (1823-1892), per arrivare ai primi del Novecento con “Air de Nini. Loin du coktail”, tratto dall’operetta “La D’moiselle du Taabarin”(1910) di Edmond Missa (1861-1910). E proprio quest’aria ha provocato il sorriso, per il testo e per un’interpretazione fresca e spiritosa, tra il pubblico presente al Palazzetto.

Leggi tutto...

150 anni ferrovia del Brennero: viaggio attraverso la linea che unisce l’Italia all’Europa

Il libro di Wittfrida Mitterer edito da Athesia compie un viaggio attraverso l’epopea delle grandi costruzioni ferroviarie dall’impero asburgico fino al giorno d’oggi

150 Jahre Brennereisenbahn 150 anni ferrovia brenneroNella seconda metà dell’Ottocento, in tutt’Europa c’era fermento per la costruzione di nuove linee ferroviarie, per assecondare il desiderio di comunicazioni veloci via terra utilizzando la scoperta di pochi anni prima della macchina a vapore associata ad un percorso rigido su ferro capace di veicolare vagoni carichi di merci e di persone in alternativa alle diligenze dell’epoca trainate da cavalli su strade bianche e dissestate.

Leggi tutto...

Auditorium Manzoni di Bologna, presentata la stagione sinfonica 2017-’18

13 appuntamenti tra la musica classica e il pop sinfonico di Numan e Bregovic. Spazio anche alla classica con la Filarmonica di Bologna 

Auditorium Teatro manzoni bolognaSarà la musica, nelle sue molteplici declinazioni, dalla classica al pop e alla danza, la protagonista della nuova stagione dell'Auditorium Manzoni di Bologna presentata dal direttore Giorgio Zagnoni. Tredici appuntamenti, dal 15 novembre all'11 giugno, otto dei quali affidati all'Orchestra Filarmonica di Bologna, con l'apertura di Michael Nyman che sonorizzerà dal vivo la prima italiana del suo film “Man with a Movie Camera”. 

Leggi tutto...

L’opera futuristica di Fortunato Depero in mostra a Modena

Trent'anni di produzione “pirotecnica” visitabile allo studio Art Consulting dal 14 ottobre all’11 novembre. Scudiero: «anticipò di 50 anni la “Pop Art”»

05 Depero Studio per marchio pubblicitario Depero FuturistTrent'anni di produzione “eclettica e pirotecnica”: è quella di Fortunato Depero, che sarà in mostra a Modena (studio Art Consulting, via Carlo Farini 56) dal 14 ottobre all'11 novembre. Uno scorcio su trent'anni di attività, dal 1917 al '47, del grande artista futurista roveretano (1892-1960) fatto di acquerelli, collage, tarsie di stoffe colorate e olii, oltre a disegni preparatori e copertine di riviste.

Leggi tutto...

Presentata la Stagione lirica 2017-’18 al teatro Filarmonico di Verona

6 titoli d’opera e 27 rappresentazioni in scena dal 17 dicembre 2017 al 27 maggio 2018

teatro Filarmonico stagione 2017 18 2014 La Vedova Allegra foto Ennevi 6433Dopo la positiva conclusione del Festival areniano, la Fondazione Arena conferma il proprio impegno per un rilancio dell’offerta artistica con un concreto investimento sia sui cast, con grandi interpreti e nuove proposte, sia sugli allestimenti, affiancando regie tradizionali a proposte più moderne. Il programma è ambizioso e poliedrico e spazia dall’operetta a Richard Strauss attraversando Mozart, Verdi, Puccini e il belcanto donizettiano, nel costante tentativo di proporre agli spettatori una varietà di genere e di gusto.

Leggi tutto...

“Una serata con Pat Metheny” al Teatro Verdi di Padova

Ultimi appuntamenti di grande interesse per l’edizione 2017 di “Padova Jazz”

Pat Metheny 5 1La ventesima edizione del Padova Jazz Festival organizzato dall’Associazione Culturale Miles si appresta a chiudere al Teatro Verdi l’edizione 2017, dove saranno ospitati i più attesi big del suo cartellone. Si inizia venerdì 13 ottobre, alle ore 21, con il concerto di un mito della chitarra jazz e crossover come Pat Metheny, che suonerà in quartetto con Gwilym Simcock (pianoforte, tastiera), Linda Oh (contrabbasso) e Antonio Sanchez (batteria). Bastano i risultati delle prevendite per dare un’idea del richiamo di Metheny: i biglietti del concerto si sono esauriti in appena tre settimane dall’apertura delle prevendite, in maggio.

Leggi tutto...

L’Orchestra Haydn apre a Bolzano, Trento e Pergine Valsugana con Pärt, Sibelius e Brahms

Il direttore principale, l’estone Arvo Volmer, sul podio per il concerto inaugurale della 58a Stagione sinfonica

OrchestraHaydnOrchester direttore Arvo Volmer 2Martedì 10 ottobre a Bolzano (Auditorium, ore 20.00), mercoledì 11 ottobre a Trento (Auditorium, ore 20.30) e giovedì 12 ottobre a Pergine Valsugana (Teatro Comunale, ore 20.45) l’Orchestra Haydn inaugura il 58° cartellone sinfonico sotto la direzione del suo direttore principale, il M° Arvo Volmer.

Leggi tutto...

Il pianista e direttore Alexander Lonquich apre stagione Teatro comunale di Modena

In programma brani di Mendelssohn (Ouverture da un Sogno di mezza estate, Sinfonia n. 4 “Italiana”) e Schumann (Concerto per pianoforte e orchestra in la minore)

1600x1000 alexander lonquich 01Nella ormai consueta doppia veste di solista e direttore, il pianista Alexander Lonquich aprirà il 7 ottobre (ore 21.00) la stagione concertistica del Teatro comunale “Luciano Pavarotti” di Modena.

Leggi tutto...

Il Gomalan Brass per la riapertura autunnale della Stagione dei concerti della Società Filarmonica di Trento

Appuntamento con il quintetto di fiati integrato con il pianoforte di Davide Cabassi per pagine di Mussorgksi, Casati e Gershwin

11.Gomalan BrassLa riapertura autunnale della Stagione dei concerti della Società Filarmonica di Trento è affidata ad un’ensemble di fiati di successo come la Gomalan Brass, integrata per l’occasione dal pianoforte di Davide Cabassi. Appuntamento nella bella sala dei concerti della Società in via Verdi a Trento per giovedì 5 ottobre, ore 20.45.

Leggi tutto...

Nuove tecnologie per le indagini geoarcheologiche sviluppate dall’Università di Padova

Possibile indagare il sottosuolo senza spostare un grano di terra

Unpd padova sotterranea 2 PUNTI DI RIFERIMENTOPubblicato dalla rivista «Geoarchaeology» lo studio del gruppo di ricerca padovano guidato da Paolo Mozzi che permette di tracciare mappe archeologiche dettagliate: sulla sola base dei dati di scavo e attraverso una loro interpolazione è possibile conoscere quale è stato lo sviluppo di una città e produrre modelli tridimensionali per quantificare e mappare i depositi archeologici.

Leggi tutto...

Ancora tre settimane di tempo per fare un tuffo nel mondo della pubblicità ideata da Armando Testa

Al Mart di Rovereto un’interessante retrospettiva sulla vita e l’opera del più grande pubblicitario italiano nel centenario della sua nascita

testa caffè paulista carmencita e caballeroC’è tempo fino al 15 ottobre per visitare a Rovereto, nel centenario della nascita, una mostra sugli universi visivi, i temi ricorrenti e le maggiori utopie di Armando Testa, il più celebre e amato pubblicitario italiano del secolo scorso, un’indagine sulle ragioni delle scelte stilistiche di una delle menti più eclettiche e vivaci della nostra cultura contemporanea.

Leggi tutto...

Ezio Bosso nominato direttore del teatro “Verdi” di Trieste

Dipiazza: «con quest’incarico, il “Verdi” aumenterà il suo prestigio»

eziobosso direttore stabile del verdi di triesteIl maestro Ezio Bosso ha ricevuto l'incarico di direttore stabile residente del Teatro “Verdi” di Trieste. L’annuncio lo hadato il sindaco della città e presidente del teatro lirico, Roberto Dipiazza, per il quale «il Teatro “Verdi” di Trieste aumenta il suo prestigio nazionale e internazionale con l'arrivo del Maestro Ezio Bosso».

Leggi tutto...

Orchestra “San Marco”: appuntamento a Tarvisio (Ud) per il concerto assieme al coro FVG

Appuntamento nell’ambito della rassegna “Orchestra senza confini”

orchestra san marco violinistaProseguono gli appuntamenti con la Stagione Musicale autunnale dell’Orchestra San Marco, un periodo ricco di appuntamenti distribuiti su tutta la regione Friuli Venezia Giulia fino al vicino Veneto.

Leggi tutto...

“LidoMusicAgosto” ha vivacizzato l’estate dell’isola lagunare

Quattro concerti per festeggiare il decennale della rassegna veneziana

Di Giovanni Greto 

lidomusicagostoL’Archivio Musicale Guido Alberto Fano, organizzatore di “LidoMusicAgosto” dall’estate del 2008 (e dal 2012 in sinergia con la Fondazione Musicale Omizzolo-Peruzzi di Padova) ha presentato anche ad agosto un programma di qualità di rara esecuzione, che ha attirato un folto pubblico nel chiostro della chiesa di San Nicolò del Lido di Venezia.

Leggi tutto...

Siglata la collaborazione tra la Chamber Music Trieste e l’Accademia Chigiana Siena

Lunedì 18 settembre concerto dell’Ensemble Zerkalo Quartet che interpreterà pagine di Beethovene di Posadas

Chamber music trieste zerkalo quartetTrieste, città erede della grande tradizione cameristica di un Trio di riferimento per gli Ensemble di tutto il mondo, sarà sede di un evento notevole per la scena musicale contemporanea: la firma del nuovo protocollo d’intesa avviato dall’Associazione culturale Chamber Music con l’Accademia Chigiana di Siena.

Leggi tutto...

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.