neq-header.jpg
Stampa
16
Gen

Confindustria Friuli Venezia Giulia illustra a Udine il proprio bilancio

on Lunedì, 16 Gennaio 2012 21:32.

 

Adriano LuciLuci: “ci lasciamo alle spalle un 2011 complicato che lascia qualche ferita anche al 2012”

 

“Ulteriori passi avanti nelle infrastrutture, sostegno alle imprese, progetti di sistema, ma anche riduzione dei costi della politica, sburocratizzazione e riordino degli enti locali”. Sono queste le attese nei confronti della Regione del presidente della Confindustria di Udine, Adriano Luci. “La partita delle infrastrutture è prioritaria - ha precisato Luci - e la si gioca con la realizzazione di progetti come quello Unicredit-Maersk per la portualità, o quello per il corridoio Adriatico-Baltico. Solo con le infrastrutture e con un sistema regionale che funziona - ha aggiunto - possiamo dare al Friuli Venezia Giulia nostro sistema una marcia in più nel contesto internazionale, cogliendo le buone opportunità che abbiamo nei mercati esteri”.

Stampa
16
Gen

Giua+Corsi, ‘TRE’

on Lunedì, 16 Gennaio 2012 20:53.

CD EGEA cover TRE 1Due interessanti CD (Incipit Records, distribuzione Egea) con brani originali e di grandi autori rivistati interpretati in modo fresco e originale

 

di Giovanni Greto

Potrebbe essere il disco italiano più bello dell’anno. E’ registrato ottimamente. Le voci e gli strumenti dialogano che è una meraviglia. In più gli artisti ospiti arricchiscono di profumi, emozioni, colori e sapori una scaletta di canzoni già emozionanti anche se affidate soltanto alla voce e/o alla chitarra acustica. E’ un vero lavoro ‘unplugged’, un lemma assai di moda fino a qualche anno fa, e lo si ascolta con piacere sia non facendo nel frattempo nient’altro, per cercare di dare un senso ad ogni suono, alla scelta di uno strumento, ad un tipo di assolo, sia dedicandosi a qualche cosa di creativo, come cucinare una pietanza per la prima volta, o cercare conforto in un libro che si legge tutto d’un fiato.

Stampa
16
Gen

Naufragio della nave Costa “Concordia”: si studia il divieto di accesso ai porti veneti delle grandi navi

on Lunedì, 16 Gennaio 2012 20:49.

nave costa concordia naufragio 1 1La laguna è un ecosistema troppo fragile. Nel 2011 2.000 navi entrate nel bacino, di cui 1.400 da crociera

Cresce il fronte del no al transito delle grandi navi nella laguna di Venezia, che per entrare in porto passano davanti a San Marco. E mentre c'è chi invoca una specifica legge per questo, i responsabili della società del terminal passeggeri rassicurano: “siamo tra i porti più sicuri del mondo”.
Nel giorno in cui dall'isola del Giglio arrivano le notizie del ritrovamento di una nuova vittima della 'Costa Concordia', a Venezia si è riunita la Commissione ambiente del Senato che è giunta in laguna per le audizioni sulla nuova ‘legge speciale’ per la città. Nel dibattito sono entrati a pieno titolo anche i ‘colossi’ del mare, le grandi navi da crociera capaci di ospitare oltre 4.000 persone a bordo.

Stampa
16
Gen

Il Custoza riparte da una donna

on Lunedì, 16 Gennaio 2012 19:34.

Chiara TurazziniLa responsabilità dell’area tecnica affidata a Chiara Turazzini

Il vino Custoza riparte da una donna: è Chiara Turazzini il nuovo responsabile dell’area tecnica del Consorzio di tutela del Custoza. Lo ha deciso il consiglio di amministrazione guidato dal presidente Carlo Nerozzi, vignaiolo, già presidente di Veronamercato ed ex vicepresidente di Veronafiere, da pochi mesi alla guida della denominazione veronese, affiancato dai vicepresidenti Nazzareno Brunelli e Maurizio Ferri, che rappresentano le due importanti cantine sociali della zona.

Stampa
16
Gen

Regione Veneto, nuove provvidenze per l’assistenza dei malati di Sla

on Lunedì, 16 Gennaio 2012 19:29.

remo sernagiottoSernagiotto: “approvato un programma regionale finanziato dal Ministero del Welfare con 7,8 milioni di euro per la ricerca e assistenza”

La Giunta regionale veneta, su proposta dell’assessore ai servizi sociali Remo Sernagiotto, ha approvato il programma attuativo SLA per il 2012 e lo ha trasmesso al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali che ha riconosciuto alla regione Veneto 7.810.000 euro come quota regionale per la realizzazione di interventi in tema di malati di sclerosi laterale amiotrofica (SLA) per la ricerca e l’assistenza domiciliare.

Stampa
16
Gen

L’olio extravergine di oliva del Trentino protagonista a Palazzo Roccabruna

on Lunedì, 16 Gennaio 2012 19:21.

 

CCIAA TN Olio garda trentino ramo olive 1Dal lago di Garda trentino un prodotto di eccellenza

Riprende, dopo la pausa di fine anno, l’attività dell’Enoteca provinciale del Trentino, come sempre all’insegna del gusto e dei sapori del territorio. Protagonista della settimana è una specialità di nicchia capace di riscuotere entusiastici apprezzamenti sia fra i consumatori che fra gli esperti: l’olio extravergine del Garda trentino.Celebre per essere ottenuto da piante coltivate ad una delle latitudini più alte del nostro emisfero, quello del Garda trentino è un olio dalla pregevole armonia: equilibrato nelle note amare e piccanti, pieno ed intenso nel profumo, vivace nei sentori di mandorla e carciofo.

Stampa
16
Gen

Nuovo presidente per Confartigianato Tax Udine: Nicoletta Baschirotto

on Lunedì, 16 Gennaio 2012 18:43.

Nicoletta BaschirottoDomani si decide il fermo del servizio in Friuli: “Su di noi un mare di falsità”

 

Decideranno domani i taxisti della provincia di Udine iscritti a Confartigianato Udine (oltre sessanta) se aderire o meno al fermo indetto a livello nazionale per il 23 gennaio. Lo ha annunciato la nuova capo categoria dei tassisti, Nicoletta Baschirotto, al termine di un incontro nella sede di Confartigianato Udine .
“Domani – spiega Baschirotto – i nostri rappresentanti nazionali avranno un incontro a Palazzo Chigi e, sulla base delle risposte che ci saranno date, decideremo, salvaguardando comunque le fasce di utenti più deboli.

Stampa
14
Gen

La paga dei politici del Trentino Alto Adige analizzata da Gian Antonio Stella sul “Corriere della Sera” ha sollevato polemiche e distinguo

on Sabato, 14 Gennaio 2012 19:15.

Gian Antonio StellaDellai (21.000 euro lordi al mese) e Durnwalder (25.620 euro lordi al mese) guadagnano più di Obama (23.083 euro lordi al mese), Sarkozy (21.133 euro), Merkel (18.883 euro), Cameron (18.170 euro)

La politica delle province autonome di Trento e di Bolzano non cessa di fare discutere sulla stampa nazionale. Gian Antonio Stella sulle colonne del “Corriere della Sera” ha fatto le pulci alle paghe degli amministratori delle due province, riportandone i redditi mensili lordi. Davvero una bella paghetta, per degli amministratori che devono pensate ai bisogni di circa 500.000 residenti di ciascuna provincia autonoma. Il più pagato in assoluto è l’obmann dell’Alto Adige, Luis Durnwalder, che dall’alto dei suoi 25.620 euro lordi al mese seguito dal suo vice, Hans Berger (24.360 euro), sopravanza di un bel po’ capi di stato come Barak Obama (presidente degli Stati Uniti, 308 milioni di abitanti, fermo a soli 23.083 euro lordi al mese), oppure la cancelliera della Germania, Angela Merkel (oltre 90 milioni di abitanti, 18.883 euro), o anche il primo cittadino di Francia, Nicolas Sarkozy (21.133 euro). Non se la passa male nemmeno il presidente del Consiglio provinciale di Bolzano, Mauro Minniti, che per “governare” l’attività di 35 consiglieri riceve ogni mese 21.440 euro lordi al mese.

Stampa
14
Gen

Diagramma dell’andamento dei tumori in Italia: cresce la speranza di vita

on Sabato, 14 Gennaio 2012 19:10.

Umberto TirelliL’indagine del Centro di riferimento oncologico di Aviano

Oltre mezzo milione di italiane, circa il 2% della popolazione femminile, ha avuto una diagnosi di tumore della mammella. Tra gli uomini, invece, la neoplasia più comune è quella alla prostata con 216.716 casi. Sono solo alcuni dati che emergono da uno studio pubblicato dal Centro di riferimento oncologico (Cro) di Aviano, curato dal dottor Luigino Dal Maso, della società di Epidemiologia e Biostatistica del Cro, e frutto della collaborazione con l'Associazione Italiana dei Registri tumori (AIRTUM) e l'Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Stampa
14
Gen

Il tasso di disoccupazione comporto dai disoccupati e dagli sfiduciati ha superato il 10% della forza lavoro italiana

on Sabato, 14 Gennaio 2012 19:05.

 

Giuseppe BortolussiBortolussi (Cgia Mestre): “cresce la disoccupazione reale anche per chi si è stufato di cercare un posto di lavoro”

La CGIA di Mestre ha “definito” un nuovo indicatore sociale in tema di lavoro: ai disoccupati censiti dall’Istat sono stati aggiunti anche i cosiddetti “sfiduciati”, ovvero coloro che hanno deciso di non cercare più attivamente un’occupazione. Pertanto, le persone realmente senza un lavoro, secondo questa stima, sono pari a 2.580.000 unità.
Per il segretario della CGIA di Mestre, Giuseppe Bortolussi, “se per l’Istat il tasso di disoccupazione ha raggiunto nel novembre scorso la soglia dell’8,6%, quello reale, invece, ha superato il 10%”. Chiaramente, affermano dall’Ufficio studi della CGIA, questo parametro è il frutto di un puro esercizio teorico che, tuttavia, dà il senso della difficoltà occupazionale che sta vivendo in questo momento il Paese.
Come si è giunti a stimare la disoccupazione “reale”? “Semplice – commenta Bortolussi – ai disoccupati censiti dall’Istat abbiamo aggiunto i cosiddetti sfiduciati. Ovvero, coloro che in questi ultimi 3 anni di crisi economica sono usciti dalle statistiche ufficiali perché hanno deciso di non cercare più un nuovo posto di lavoro”.

Stampa
14
Gen

Dellai & Rossi: “nessuna forma di piagnisteo nei confronti di Roma”

on Sabato, 14 Gennaio 2012 19:00.

Lorenzo DellaiI due esponenti della maggioranza provinciale di centro sinistra della provincia di Trento rispondono alla lettera aperta lanciata ieri dal senatore leghista Divina

“Nessuno si è mai espresso sotto forma di ‘piagnisteo’ nei confronti del Governo nazionale. Al contrario, secondo le tradizioni ed i costumi trentini, abbiamo sempre mantenuto un atteggiamento rigoroso, serio e di dignità”. Questa la risposta che il presidente della provincia di Trento, Lorenzo Dellai, e l'assessore alle politiche per la salute, Ugo Rossi, hanno reso alla lettera aperta diffusa dal senatore della Lega Nord, Sergio Divina che invitava i due esponenti politici della maggioranza di centrosinistra trentina ad uscire dalla fase del piagnisteo per passare a quella dei fatti.

Stampa
13
Gen

Liberalizzazioni &Taxi

on Venerdì, 13 Gennaio 2012 22:12.

Alessandro NordioNordio “No a linciaggio mediatico. No a liberalizzazioni tout court. Sì al confronto per introdurre requisiti di qualificazione delle nostre imprese”

La liberalizzazione dei servizi, in particolare quella dei taxi, è al centro delle polemiche del momento. “E’ incredibile come, nel nostro Paese, la categoria dei tassisti finisca periodicamente -e quasi sempre ingiustamente- nell’occhio del ciclone. Con l’aggravante di avere i mezzi di informazione che fanno a gara nell’additare ai tassisti tutte le responsabilità dei guasti che caratterizzano il nostro Paese denunciando guadagni, valori di licenze, taxi-power e lobby che in realtà non esistono. O meglio rappresentano – forse - solo una parte del variegato mondo delle auto bianche che circolano nella penisola”. Questo lo sfogo di Alessandro Nordio, leader dei tassisti di Confartigianato Imprese Veneto e presidente di una delle realtà più interessanti ed innovative nel servizio del trasporto pubblico locale: il consorzio radio Taxi Veneto.

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.