neq-header.jpg
Stampa
03
Feb

Alto Adige, presentati i dati della campagna di screening del tumore colon-retto. Nel 2010 registrati nuovi 2.500 casi di tumori maligni

on Venerdì, 03 Febbraio 2012 19:09.

Theiner: “una ricerca fondamentale per garantire la salute pubblica nella fascia 50-69 anni”

La Ripartizione Sanità della Provincia di Bolzano assieme all’associazione “Assistenza Tumori Alto Adige”, rappresentata dalla presidente Renate Daporta Jöchler, e gli esperti della Azienda Sanitaria, il primario di gastroenterologia Fausto Chilovi e l’oncologa Susanne Baier, hanno illustrato i provvedimenti necessari per potenziare la diagnosi precoce, la diagnostica e le recenti forme di terapia per migliorare la qualità di vita di malati oncologici ed evitare nuove infezioni. In Alto Adige, infatti, si verificano sempre nuovi casi oncologici legati anche all’aumento dell’età della popolazione ed il tumore rimane la seconda causa di morte, dopo le malattie cardio-vascolari.

Stampa
03
Feb

Alto Adige, presentati i dati della campagna di screening del tumore colon-retto. Nel 2010 registrati nuovi 2.500 casi di tumori maligni

on Venerdì, 03 Febbraio 2012 19:09.

Theiner: “una ricerca fondamentale per garantire la salute pubblica nella fascia 50-69 anni”

La Ripartizione Sanità della Provincia di Bolzano assieme all’associazione “Assistenza Tumori Alto Adige”, rappresentata dalla presidente Renate Daporta Jöchler, e gli esperti della Azienda Sanitaria, il primario di gastroenterologia Fausto Chilovi e l’oncologa Susanne Baier, hanno illustrato i provvedimenti necessari per potenziare la diagnosi precoce, la diagnostica e le recenti forme di terapia per migliorare la qualità di vita di malati oncologici ed evitare nuove infezioni. In Alto Adige, infatti, si verificano sempre nuovi casi oncologici legati anche all’aumento dell’età della popolazione ed il tumore rimane la seconda causa di morte, dopo le malattie cardio-vascolari.

Stampa
03
Feb

Provincia di Vicenza, stop alla burocrazia sui rifiuti edili: autocertificazione per non mettere in ginocchio 15.000 aziende

on Venerdì, 03 Febbraio 2012 19:03.

Antonio MondardoMondardo: “una riforma necessaria per non penalizzare ingiustamente il settore”

Stop alla burocrazia sui rifiuti edili. Lo chiede l’assessore provinciale all’ambiente della provincia di Vicenza, Antonio Mondardo, proponendo ad Arpav un tavolo tecnico di confronto con le associazioni di categoria, gli organi di controllo e gli operatori del settore. La questione dei rifiuti da demolizione, sollevata negli scorsi mesi anche da Confcommercio e Confartigianato, sta mettendo in ginocchio il comparto edile a causa della necessità di effettuare specifiche analisi sugli inerti per attestare l’assenza di sostanze pericolose prima dello smaltimento o del conferimento negli impianti di recupero. Questo significa che anche per la semplice posa di un pavimento o il rifacimento di un bagno in una abitazione serve che un chimico, o comunque un tecnico specializzato, faccia un sopralluogo in cantiere, prelevi dei campioni e li analizzi per attestarne la bontà. Con perdita di tempo e di soldi.

Stampa
03
Feb

Statuto Veneto, nuovo autogol del Governo Monti: impugnata la Carta fondamentale della regione appena approvata all’unanimità

on Venerdì, 03 Febbraio 2012 18:55.

Congresso Padova PdL Veneto 2012 Bond ZorzatoContestato l’art. 30 relativo all’autonomia finanziaria della Regione. Bond: “un atto di prevaricazione. Siamo pronti a marciare su Roma”. Zorzato: “Non ci possiamo permettere questo rigurgito di centralismo”

Ennesimo autogol del Governo dei tecnici presieduto dall’ex rettore della Bocconi, Mario Monti: dopo avere definito degli “sfigati” gli universitari che non si laureano entro i 24 anni (sottosegretario Martone), o una tristezza il posto fisso (Monti), ecco che la “manina” cala sullo Statuto della regione Veneto fresco di approvazione all’unanimità da parte del Consiglio regionale (cosa unica nel panorama istituzionale italiano): il Governo ha deciso di impugnare davanti alla Corte Costituzionale lo Statuto nella parte dedicata all’autonomia finanziaria della regione regolata dal IV comma dell’articolo 30 dello Statuto. Un provvedimento che non ha mancato di suscitare vibrate proteste, specie da parte del Pdl, partito che a Venezia e Roma regge le sorti delle maggioranze di Zaia e dello stesso Monti. L’oggetto del contendere è la possibilità da parte della Regione di gestire autonomamente le proprie risorse economiche, allocando i fondi nei settori ritenuti strategici per il programma regionale: Cosa che Roma non vuole assolutamente ammettere, visto che per il Governo la Regione deve agire nell’ambito delle direttive economiche impartite dall’amministrazione centrale.

Stampa
03
Feb

Inaugurata dal ministro Catania la 110ª edizione di “Fieragricola”

on Venerdì, 03 Febbraio 2012 12:05.

Verona Fiere inaugurazione fieragricola 2012 Mario Cataniadirettore vrfiere 1Il vicepresidente di Veronafiere, Valente: “Verona torna capitale europea dell’agricoltura”
Catania: “la Pac tuteli il ‘Made in Italy’ e i redditi delle imprese agricole”

 

Si è aperta a Verona la 110ª edizione di “Fieragricola”, la più importante rassegna del settore a livello europeo, inaugurata dal ministro per le Politiche agricole Mario Catania: “Fieragricola riveste da sempre un ruolo particolare per l’agricoltura italiana ed europea. Ma è Veronafiere a rappresentare il tempio dell’agroalimentare, con diverse manifestazioni di primo piano, a partire da Vinitaly, che è un evento mondiale e che mette in risalto le eccellenze del Made in Italy”. Così il ministro per le Politiche agricole, Mario Catania, descrive il ruolo del polo fieristico di Verona, pochi minuti prima di incontrare il vicepresidente vicario di Veronafiere, Claudio Valente, il direttore generale, Giovanni Mantovani, il direttore generale della Commissione Agricoltura Ue, José Manuel Silva Rodriguez, e i presidenti delle organizzazioni sindacali agricole.
Fieragricola, visitabile fino a domenica, per la 110ª volta, sarà il cuore dell’agricoltura europea e dell’esposizione di macchine, mezzi agricoli, bioenergie e animali da reddito, proseguirà alle 11 con il convegno inaugurale sulla riforma della Pac post 2013.

Stampa
02
Feb

Alla Bit di Milano la regione Friuli Venezia Giulia sarà presente con uno spazio prestigioso, ma risparmiando notevolmente rispetto al passato

on Giovedì, 02 Febbraio 2012 21:45.

FVG presentazione BIT2012Seganti: “si può fare bene anche spendendo con attenzione. In quattro anni passati da 3 milioni a meno di 900.000 euro”

“Abbiamo chiesto ad Agenzia Turismo FVG uno stand che fosse di qualità e più tecnologico rispetto allo scorso anno, riducendo al contempo i costi del 5 - 10 per cento, una sfida difficile, che l'Agenzia vincerà di sicuro”. Così l'assessore regionale alle Attività produttive, Federica Seganti, ha sottolineato l'impegno di tutti per un andamento al ribasso dei costi iniziato 4 anni fa, quando la spesa per la partecipazione del Friuli Venezia Giulia alla BIT (Borsa internazionale del turismo) di Milano fu portato da 3 a 1,8 milioni per arrivare progressivamente, senza perdere potenziale attrattivo, funzionale e tecnologico, ai circa 900.000 euro della scorsa edizione. “Per ottenere uno sconto del 10% abbiamo fatto un contratto triennale e nel 2011 abbiamo pagato per lo spazio espositivo 733.000 euro - ha detto l'assessore - a cui si sono aggiunti 170.000 euro di spese; quest'anno puntiamo a spendere anche meno”.

Stampa
02
Feb

Crisi del settore ittico: Manzato incontra il ministro Catania in occasione dell’inaugurazione di Fieragricola a Verona

on Giovedì, 02 Febbraio 2012 21:35.

Manzato Consegnato al ministro un documento con le richieste del settore. Il 16 febbraio incontro al ministero per avviare il Distretto per la pesca dell’Alto Adriatico

In occasione dell’inaugurazione della 110° edizione di Fieragricola, si è svolta una manifestazione dei pescatori dell’Alto Adriatico che chiedono al Governo interventi risolutivi per la crisi che attanaglia il settore, aggravatasi con il rincaro dei carburanti. L’assessore regionale veneto all’agricoltura e pesca, Franco Manzato, si è incontrato con il ministro Mario Catania, che ha assicurato la piena disponibilità del Ministero, luogo dove giovedì 16 febbraio si svolgerà l'incontro per avviare il Distretto per la Pesca nell'Alto Adriatico, organismo che sarà interlocutore istituzionale per l'attività peschereccia in questo braccio di mare.
Nella proposta consegnata da Manzato a Catania sono contenuti provvedimenti finalizzati a salvaguardare il comparto e a porre le basi per garantire il futuro della pesca. Oggi questo settore è in forte difficoltà per la diminuzione del pescato, le regole comunitarie che impongono strumenti di pesca inadatti al tipo e alle dimensioni del patrimonio ittico dell'Alto Adriatico, e non ultimi i costi pesanti e la tassazione che si abbatte sui pescatori.

Stampa
02
Feb

Le autonomie speciali di Trento e di Bolzano a colloquio con il Governo

on Giovedì, 02 Febbraio 2012 21:28.

Dellai - DurnwalderDellai e Durnwalder da Monti per chiarire alcune problematiche tra stato e province autonome. Possibile l’estensione delle competenze delle due province in cambio di minori tagli finanziari al bilancio. Polemiche per incontro con i parlamentari della sola rappresentanza di centro sinistra. Scuse agli esponenti di centro destra

Cauto ottimismo per la delegazione congiunta delle due provincie autonome di Trento e di Bolzano, guidata dai presidenti Lorenzo Dellai e Luis Durnwalder, che si è incontrata a Roma con il premier Monti per la prima volta dalla data del suo insediamento, alla presenza del ministro Giarda, del viceministro all'economia e finanza Vittorio Grilli e del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Antonio Catricalà. “Abbiamo avviato con il presidente del Consiglio Mario Monti ed il ministro Piero Giarda un dialogo che porterà nelle prossime settimane alla definizione di un accordo sui rapporti istituzionali e finanziari fra lo Stato e le province autonome di Trento e Bolzano. Il giudizio sull'incontro è positivo: abbiamo registrato l'impegno del presidente Monti a rispettare il particolare ordinamento istituzionale delle province autonome, naturalmente nel quadro di un momento molto delicato per il Paese, testimoniando a nostra volta la volontà di continuare, come già in passato, a concorrere al risanamento delle finanze nazionali ed in generale a dare il nostro concreto apporto all'azione riformatrice avviata dal Governo”. Queste le parole del presidente Lorenzo Dellai al termine dell'incontro romano. Dal canto suo, Durnwalder  durante l’incontro durato circa un’ora ha detto che “non siamo qui per chiedere privilegi ma il rispetto dello Statuto: il dialogo tra le autonomie e lo Stato va attivato non attraverso i ricorsi e le impugnazioni ma sulla base degli accordi sottoscritti”. Entrambi i presidenti hanno ricordato a Monti che, a seguito dell’Accordo di Milano, le due province hanno contibuitoal risanamento del bilancio dello Stato con circa 1,2 miliardi di euro di minori entrate ai loro bilanci.

Stampa
02
Feb

Pedemontana veneta si allarga al Veronese

on Giovedì, 02 Febbraio 2012 20:31.

marino finozziFinozzi: “ampliata l’offerta turistica della fascia collinare della Regione”

Ha preso ufficialmente il via anche a Verona il progetto della Pedemontana Veneta, il nuovo marchio d’area turistico, culturale e ambientale che coinvolgerà il territorio di 21 Comuni della fascia collinare scaligera. Al battesimo dell’iniziativa, organizzato a Villa Della Torre di Fumane di Valpolicella, presenti operatori e amministratori locali, non ha voluto mancare l’assessore regionale al turismo Marino Finozzi.
“Con oltre 15 milioni di arrivi, il 60% dei quali stranieri, il Veneto è di gran lunga la prima destinazione italiana per numero di visitatori – ha ricordato Finozzi – che anche quest’anno segna un forte aumento sia di arrivi sia di presenze. Le mete culturali sono tra le preferite e, tra l’altro, lasciano sul territorio una ricchezza maggiore: in media, 120 euro al giorno per singola presenza, contro i 60 euro, ad esempio, del turista di una tradizionale località di mare. L'impegno della Regione è quindi quello di consolidare gli ambiti esistenti e di aggregare nuove mete che integrino e amplifichino l’offerta di ospitalità, con la possibilità di destagionalizzarne i picchi. In questo scenario, la Pedemontana Veneta rappresenta un’opportunità da valorizzare e garantisce enormi margini di sviluppo, in virtù dei suoi paesaggi, della storia, della cultura, delle tradizioni e dei prodotti enogastronomici che esprime. Il tutto dovrà essere caratterizzato da livelli qualitativi di eccellenza, sia sul fronte dell’offerta che su quello della promozione”.

Stampa
02
Feb

Al centro culturale Candiani di Mestre inizia “Jazz groove”

on Giovedì, 02 Febbraio 2012 20:29.

jazz grove mestre poesia di Marcia Theophilo jazz di Claudio Cojaniz 1Primo appuntamento con la poesia di Marcia Theophilo e il jazz di Claudio Cojaniz
di Giovanni Greto

Torna a Mestre all’auditorium del Centro culturale Candiani ‘Jazz Groove’, la rassegna di musica attenta a catturare i nuovi fermenti di un panorama non limitato al solo Jazz, pronta ad accogliere i progetti e i musicisti più stimolanti, organizzata come di consueto dal circolo culturale mestrino-veneziano Caligola, un nome diventato anche etichetta discografica aperta a svariate proposte.
In cartellone tre concerti nel mese di febbraio, tutti con inizio alle 21.30 ed uno, l’ultimo, in marzo, con inizio alle 18.30.

Stampa
02
Feb

Apre a Padova il nuovo Ford Store: il secondo in Europa dopo quello di Roma, il primo nel Nord Italia

on Giovedì, 02 Febbraio 2012 20:26.

Padova-FordUn luogo dove qualità del servizio, tecnologia e attenzione per il cliente sono le parole d’ordine con orario di servizio esteso

E’ il primo del Nord Italia, il secondo in Europa, ed è pronto ad accogliere i clienti Ford e far loro vivere un’esperienza totalmente nuova, che supera il concetto del semplice showroom. E’ il nuovo Ford Store Siauto, aperto dal primo febbraio in via Nona Strada a Padova. Il Ford Store è un luogo dove il cliente può avvicinarsi alle auto della gamma Ford in un ambiente in cui tutto, dall’accoglienza alle architetture degli spazi, contribuisce a creare un’esperienza diversa, carica di passione e moderna, incentrata su uno spazio di comunicazione tecnologico in cui vivere le emozioni dei prodotti Ford. Il Ford Store Siauto di Padova porta una nuova visione della presenza di Ford sul territorio, già sperimentata con successo a Roma, costruita interamente attorno al cliente: una presenza che rappresenta la continua ricerca dell’eccellenza e garantisce un trattamento speciale da ogni punto di vista.

Stampa
02
Feb

Tondo a Roma per “raddrizzare” i provvedimenti statali che danneggiano il Friuli Venezia Giulia

on Giovedì, 02 Febbraio 2012 18:08.

Renzo TondoChiesti interventi per correggere la tassa di stazionamento sulle barche, il costo dei carburanti, l’Imu e nuovo rapporto Stato-Regione

Il presidente della regione Friuli Venezia Giulia, Renzo Tondo, impegnato a Roma in questi giorni in una serie di incontri istituzionali, con il ministro agli Affari regionali e al turismo Piero Gnudi, ha puntualizzato le richieste che la Regione sta avanzando nei confronti del Governo nazionale affinché intervenga a correggere le conseguenze negative che diversi provvedimenti adottati in sede nazionale negli ultimi mesi hanno prodotto sulla finanza regionale e su quella dello stesso Stato. Secondo Tondo “nei rapporti con lo Stato il Friuli Venezia Giulia ha dimostrato di saper gestire una specialità responsabile e quindi chiede rispetto per questa autonomia sancita dalla Costituzione e interpretata come un servizio alla regione e a tutto il Paese”. Tondo ha ricordato al ministro che il Friuli Venezia Giulia sostiene con il proprio bilancio la spesa sanitaria, interviene direttamente nella realizzazione della terza corsia della A4, ha ridotto il debito regionale di 600 milioni in tre anni: “abbiamo le carte in regola - ha rilevato il presidente – per segnalare le contraddizioni di certe norme che finiscono con creare danni alle casse regionali e statali”.

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.