neq-header.jpg
Stampa
28
Dic

Presentato il concerto di Capodanno del Teatro La Fenice di Venezia

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 17:48.

Diego MatheuzSarà trasmesso in diretta da Rai Uno. L’evento musicale sarà diretto da Diego Matheuz

Il ventisettenne direttore venezuelano Diego Matheuz, dal luglio 2011 direttore principale del Teatro La Fenice, dirigerà la nona edizione del concerto di Capodanno del Teatro La Fenice, solisti il soprano Jessica Pratt, il tenore Walter Fraccaro e il basso Alex Esposito, Orchestra e Coro del Teatro La Fenice, direttore del Coro Claudio Marino Moretti. Il Concerto avrà quest’anno quattro date: giovedì 29 e venerdì 30 dicembre 2011 alle ore 20.00, sabato 31 alle ore 16.00 e domenica 1 gennaio 2012 alle ore 11.15 con trasmissione in diretta su Rai Uno a partire dalle 12.30.

Stampa
28
Dic

Continua il viaggio tra le infrastrutture ferroviarie del Veneto dell’assessore Chisso

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 16:49.

Stazione di Noale, un’opportunità per i cittadini

Continua il viaggio tra le infrastrutture ferroviarie della regione Veneto da parte dell’assessore ai trasporti, Renato Chisso, che si è recato a Noale. Gli spazi della stazione di Noale, compresi quelli della biglietteria, l’ex magazzino merci e l’ampio piazzale adiacente, possono diventare una opportunità per la comunità locale e il centro cittadino. Il Comune si attiverà con Trenitalia e Regione del Veneto per averli in uso, mentre il servizio di bigliettazione sarà esteso e distribuito sul territorio. Sono queste le conclusioni del sopralluogo effettuato all’edificio di stazione, alla biglietteria e ai piazzali dal sindaco di Noale, Michele Celeghin, con l’assessore comunale ai trasporti, Luciano Gobbato, e dall’assessore alle politiche della mobilità del Veneto, Renato Chisso, accompagnati dal rappresentante di Rete Ferroviaria Italiana, società proprietaria di immobili e terreno.

Stampa
28
Dic

Le opere di difesa costiera e delle spiagge finanziate da una parte dei canoni concessori

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 14:46.

Conte: “un’ipotesi molto concreta per difendere il territorio”

Per dare concretezza alle iniziative per il miglioramento delle spiagge venete, la regione Veneto sta valutando l'ipotesi di ridefinire i canoni concessori per introitare direttamente un’aliquota da destinare interamente a lavori di difesa e di valorizzazione dei litorali. Lo ha reso noto l’assessore all’ambiente Maurizio Conte facendo rilevare che, pur essendo state trasferite alle regioni le competenze in materia di difesa della costa e di gestione delle concessioni sul demanio marittimo, le entrate economiche derivanti dai canoni sono tuttora a beneficio dello Stato e pertanto nulla di questi proventi entra nelle casse regionali. “Ciò rappresenta un ostacolo alla realizzazione degli interventi per la difesa della costa – commenta Conte - nel quadro già difficile del reperimento delle risorse finanziarie”. Nell'ambito degli usi turistici ricreativi del demanio marittimo, la regione Veneto ha assegnato ai comuni costieri la gestione amministrativa delle pratiche concessorie, mentre ha mantenuto la competenza sulla gestione delle concessioni diverse dalle turistico ricreative, sull’esecuzione delle opere di difesa del suolo costiero (tramite gli uffici del Genio Civile) e sulla programmazione e il riparto dei finanziamenti.

Stampa
28
Dic

Bilancio di fine anno per il presidente della provincia di Udine Fontanini

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 13:44.

Pietro FontaniniPer il segretario regionale della Lega Nord “bene il lavoro della Lega nelle istituzioni”

Bilancio di fine anno per il presidente della provincia di Udine e segretario regionale del Carroccio, Pietro Fontanini che ha posto la sua attenzione sui costi della politica: “dovrebbero muoversi anche i comuni, in primis Udine e Trieste. Nel 2012 la provincia di Trieste risparmierà molto sul personale mantenendo la pianta organica sotto utilizzata di 60 posti. Abbiamo 540 dipendenti per 540 mila cittadini, in pratica un dipendente ogni mille abitanti”. Diversi i casi dei comuni di Udine e Trieste: per Fontanini “Udine ha mille dipendenti per 100.000 abitanti e Trieste ha 3.000 dipendenti, più della Regione, per poco più di 200.000 abitanti. E' qui che si deve intervenire se si vogliono tagliare i costi della politica”. Fontanini è favorevole alla norma regionale che riduce i consiglieri regionali, e auspica altre razionalizzazioni. Come per le strade, ha detto, “dove ci sono troppe competenze. Si potrebbe avere un unico ente, magari Autovie Venete con la compartecipazione delle province per la gestione di tutte le strade regionali, evitando competenze spezzettate tra province, FVG Strade, Autovie e altri enti”. Per l’esponente leghista “l’esempio virtuoso è dato dall'istruzione che nella nostra regione è tra le migliori se non la migliore d'Europa”.

Stampa
28
Dic

Comunità di valle, decolla il referendum abrogativo promosso dalla Lega Nord

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 13:40.

Maurizio FugattiObiettivo raccogliere 9.000 firme entro la fine di gennaio per poi votare entro aprile 2012

Inizia a decollare il meccanismo del referendum abrogativo voluto dalla Lega Nord Trentino per cancellare le Comunità di valle, l’organismo intermedio nato da poco più di un anno sulle ceneri dei vecchi comprensori che si frappone tra la provincia di Trento e i 217 comuni presenti sul territorio provinciale. Nel loro primo anno di vita, le Comunità di valle non hanno entusiasmato: spesso hanno aggravato le difficoltà di gestione di molti comuni, che hanno vissuto la nascita di questi enti come una spoliazione della loro autonomia decisionale ed amministrativa (come a Rovereto, secondo comune del Trentino). Fatto sta, che attorno alle 15 Comunità si sono addensate tantissime critiche, culminate in una partecipazione tutt’altro che convincente (ben sotto il 40% degli aventi diritto) alle prime elezioni per le singole assemblee. Di certo, le Comunità di valle si sono rivelate un’occasione per riciclare tanti amministratori locali impossibilitati di essere rieletti o di tanti trombati a furor di popolo.

Stampa
28
Dic

Per l’Alto Adige il 2011 l’economia chiude in positivo il bilancio

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 13:38.

Thomas WidmannMalgrado la crisi internazionale, per l’assessore provinciale Widmann il territorio è riuscito a crescere

Malgrado la crisi finanziaria internazionale, l'assessore della provincia di Bolzano, Thomas Widmann, e il direttore della ripartizione artigianato, industria e commercio, Hans Felder tracciano un bilancio positivo dell'andamento del settore economico locale nel 2011. A contenere gli effetti della crisi hanno contribuito “gli sforzi della Giunta provinciale per potenziare l'export con 6 milioni di euro, che hanno consentito all'Eos di assistere 600 imprese medio-piccole e di aumentare del 20% la loro presenza sui nuovi mercati”, sottolinea Widmann, che evidenzia anche il sostegno all'insediamento di imprese, la promozione dell'Alto Adige come location per film e fiction, il rilancio del commercio nei piccoli centri, il nuovo sistema di incentivi al settore.

Stampa
28
Dic

Nuove nomine alla Biennale di Venezia: David Chipperfield direttore della sezione Architettura mentre la sezione Cinema è guidata da Alberto Barbera

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 12:34.

David ChipperfieldIl presidente Baratta ha provveduto a rinnovare i responsabili delle principali sezioni

La Biennale di Venezia rilancia e si rinnova con le nomine varate dal consiglio di amministrazione presieduto da Paolo Baratta. David Chipperfield è stato nominato Direttore del settore Architettura della Biennale di Venezia con l'incarico specifico di curare la XIII Mostra Internazionale di Architettura, che si terrà ai Giardini e all'Arsenale dal 29 agosto al 25 novembre 2012 (vernice 27 e 28 agosto). Alberto Barbera è stato nominato Direttore del Settore Cinema per il prossimo quadriennio succedendo agli ultimi otto anni guidati da Marco Muller per il quale si parla di una destinazione al festival del cinema capitolino.

Stampa
28
Dic

Nella provincia di Udine calano i reati

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 12:32.

Antonio TozziPer il questore Tozzi viene individuato il 40% degli autori

Calano (-0,4%) i reati commessi in provincia di Udine, dai 14.545 reati commessi tra gennaio e novembre 2010 ai 14.497 del 2011. In leggera controtendenza solo i furti (+3,5%), concentrati in particolare nei primi mesi 2011, mentre nell'ultimo semestre la prevenzione sta dando i suoi frutti. In Provincia viene inoltre individuato il 40% degli autori dei reati, contro una media nazionale notevolmente più bassa, che si attesta intorno al 10/15%. Questo il bilancio di un anno di attività di polizia fatto dal Questore di Udine, Antonio Tozzi. “I dati ci dicono che è stato un anno proficuo per il contrasto alla criminalità e negli ultimi mesi evidenziano una contrazione anche dei reati più antipatici, quali i furti. Il lavoro della Squadra Mobile e i nuovi accordi con la Prefettura per prevenire i furti, specie nella Bassa friulana, stanno producendo effetti positivi” ha detto Tozzi.

Stampa
28
Dic

Concerto di Fine anno al Teatro Verdi di Trieste

on Mercoledì, 28 Dicembre 2011 12:30.

Le musiche della tradizione viennese protagoniste dell’evento

La rassegna “Dicembre di festa con il Verdi” organizzata dal Comune di Trieste e il Teatro lirico “Giuseppe Verdi” culmina con il concerto di Fine anno. Alle musiche viennesi e d’operetta è dedicato il concerto di Fine anno che chiude il ciclo di manifestazioni. Il 31 dicembre alle ore 17.00 con l’Orchestra del Teatro Verdi sarà protagonista del tradizionale appuntamento che vede l’esecuzione di un repertorio musicale particolarmente amato dal pubblico triestino.

Stampa
27
Dic

I consumatori battono Apple: la garanzia di due anni vale anche per i prodotti della Mela morsicata

on Martedì, 27 Dicembre 2011 17:49.

L’Antitrust italiano irroga 900.000 euro di multa per prassi commerciale sleale

Importante vittoria per le organizzazioni dei consumatori nel confronti delle aziende che non rispettano le norme del consumo, in particolare per quanto riguarda la durata delle garanzie contro la difettosità dei prodotti previste dal Codice del Consumo.
Il CRTCU (Centro di ricerca e tutela dei consumatori e degli utenti) di Trento aveva segnalato la presunta prassi commerciale sleale già in data 21 luglio 2010, ovvero più di un anno fa nei confronti di Apple. Il CRTCU riteneva che il colosso di Cupertino non rispettasse le regole europee sulla garanzia dei prodotti. Dopo una prima archiviazione da parte dell’Antitrust, dovuta sostanzialmente alla limitata attività dì indagine, il CRTCU aveva ribadito il persistere della prassi commerciale sleale nel giugno 2011, con una nuova segnalazione, questa volta accolta e per merito della quale sono seguite innumerevoli segnalazioni da tutta Italia e da gran parte dell’Europa che testimoniavano la prassi in uso presso i punti vendita italiani.

Stampa
27
Dic

La Giunta regionale del Veneto ha approvato il progetto definitivo del porto turistico di Caleri nel comune di Rosolina (RO)

on Martedì, 27 Dicembre 2011 17:47.

La Giunta regionale veneta ha formalizzato il giudizio favorevole di compatibilità ambientale e approvato, con prescrizioni e raccomandazioni, il progetto definitivo del porto turistico di Caleri nel Comune polesano di Rosolina, presentato Società Rosamarina S.r.l..

Stampa
27
Dic

CIA (Confederazione Italiana Agricoltori) e Federconsumatori l’impegno contro la povertà

on Martedì, 27 Dicembre 2011 10:22.

Presentato nella sede della regione Veneto lo sportello “Emergenza povertà”. Manzato: “un esempio concreto di sussidiarietà orizzontale”

L’assessore veneto all’agricoltura, alla sicurezza alimentare e alla tutela del consumatore, Franco Manzato, ha ospitato a Venezia nella sede della Giunta regionale la presentazione di un’iniziativa promossa dalla Confederazione Italiana Agricoltori e da Federconsumatori Veneto per far fronte all’emergenza povertà.

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.