neq-header.jpg
Stampa
07
Ott

Allarme fisco e salubrità per il fenomeno degli “home-restaurant”

Secondo Confesercenti Padova nella sola provincia euganea il fenomeno muove un giro d’affari di 360.000 euro ogni anno esentasse

 

 

 

home restaurant tavolataL’“home restaurant”, fenomeno che vede appassionati di cucina mettere a disposizione la propria abilità in casa propria o da amici per allestire a pagamento pranzi o cene è passato da fenomeno social a ristorazione abusiva con un giro d'affari nella provincia euganea di 360.000 euro. La denuncia arriva da Confesercenti Padova, secondo cui si sono moltiplicati i servizi via web per trasformare le proprie case, terrazze, giardini in ristoranti dove appassionati di cucina propongono le loro specialità a turisti, avventori o semplici curiosi, trattati come ospiti personali però paganti.

Secondo Confesercenti Padova «si è venuto a creare una distorsione della concorrenza nel settore, dove molti lavorano in assenza di regole minando la stabilità del settore e non garantendo la conservazione degli alimenti, la preparazione degli stessi in condizioni ed ambienti idonei». Si tratta, sempre per Confesercenti, di circa 600 eventi all'anno, con una media di 10 proposte a settimana. I costi variano dai 15 ai 45 euro ed anche il numero di posti va da 2 fino a 30 posti per evento.

 Per Fabio Legnaro, della Fiepet Confesercenti, «la salute dei clienti è a rischio, e la tesi che gli “home restaurant” siano solo “eventi privati” inizia a fare acqua da tutte le parti». Legnaro parla di «imprese abusive della ristorazione che si mascherano da cuochi amatoriali e usano il fenomeno per fare concorrenza sleale, evitando il rispetto delle normative previste». E' sempre più urgente distinguere tra le due fattispecie: «è chiaro - osserva - che le regole fiscali, di onorabilità professionale, igienico sanitarie, a cui sono sottoposti tutti coloro che si occupano di somministrazione sono onerose, ma necessarie per tutelare in primis la sicurezza e la salute dei consumatori». Cosa che non avviene nel caso della ristorazione domestica.

 

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.