neq-header.jpg
Stampa
09
Gen

UniBz, inizia il mandato del nuovo rettore Paolo Lugli

Mandato di durata quadriennale al timone dell’Università della provincia di Bolzano per il fisico esperto di nanotecnologie che proviene dall’Università di Monaco di Baviera

 

unibz nuovo rettore Paolo LugliCon la riapertura dell’università, il prof. Paolo Lugli inizia il suo mandato quadriennale come rettore della Libera Università di Bolzano. Fisico di formazione, esperto di nanotecnologie, negli ultimi dodici anni Lugli ha insegnato e fatto ricerca alla Technische Universität di Monaco di Baviera, uno dei più prestigiosi atenei tedeschi.

«Il recente piazzamento di UniBz tra le prime cinque università non statali nel ranking del Sole24Ore, ci indica chiaramente la strada per il futuro - afferma Lugli - provenendo da una università di eccellenza, il mio impegno, nei prossimi anni, sarà certamente rivolto a migliorare ulteriormente la Libera Università di Bolzano sotto il profilo della ricerca». 

Per dodici anni, prima di approdare a Bolzano, Paolo Lugli ha insegnato nanoelettronica alla TU di Monaco di Baviera, dopo esperienze di docenza e ricerca a Roma e negli Stati Uniti. Negli ultimi due anni è stato preside della Facoltà di Elettrotecnica e Tecnologie dell’Informazione della TU, con 3.500 studenti e circa 700 dottorandi. Lugli porterà a Bolzano la sua esperienza di direzione in ambito accademico e le sue competenze nei settori della bioingegneria e delle nanotecnologie. 

Le competenze centrali di Lugli riguardano soprattutto il trasferimento tecnologico e della conoscenza e la collaborazione con le imprese. In passato, Lugli ha contribuito alla nascita di numerose spin-off e start-up, accompagnandole dalla fase iniziale fino alla registrazione di brevetti. Nei cinque anni trascorsi, ha attirato alla TU di Monaco oltre 4 milioni di euro in fondi di ricerca. 

Nato nel 1956 a Carpi, Paolo Lugli si è laureato in Fisica all’Università di Modena e, in seguito, ha svolto un master e il dottorato di ricerca in Electrical Engineering alla Colorado State University, negli Stati Uniti. Successivamente ha insegnato e svolto ricerche nei seguenti atenei: Colorado State University, Modena e Roma Tor Vergata. Nel 2002, Lugli è stato chiamato a insegnare alla TU di Monaco di Baviera dove, fino a fine 2016, è stato titolare della cattedra di nanoelettronica alla Facoltà di Elettrotecnica e tecnologie dell’informazione. La sua ricerca si concentra in particolare sulla nanoelettronica e sull’elettronica molecolare.
Paolo Lugli, cittadino italiano e tedesco, parla correntemente italiano, tedesco, inglese e ha una buona conoscenza del francese. Al suo attivo figurano oltre 350 pubblicazioni scientifiche. Dal 2011 è membro della Deutsche Akademie der Technikwissenschaften (AcaTech), l’Accademia tedesca delle Scienze Tecniche ed è fellow dell’IEEE, lo Institute of Electrical and Electronics Engineers. 

Lo statuto dell’Università di Bolzano prevede che il rettore della Libera Università di Bolzano resti in carica per quattro anni e possa essere riconfermato una sola volta. Durante gli otto anni passati, l’ateneo bolzanino è stato guidato dal prof. Walter Lorenz che, dopo l’esperienza come rettore, ritornerà all’insegnamento e alla ricerca alla Facoltà di Scienze della Formazione a Bressanone. «La nostra comunità accademica e il futuro sviluppo dell’ateneo sono in ottime mani con il prof. Lugli. Egli saprà assicurare sia continuità che innovazione» conclude Lorenz che augura al collega «tante soddisfazioni come quelle che ho vissuto durante i miei due mandati». 

 

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.