neq-header.jpg
Stampa
13
Lug

Cortina 2021: Lotti e Benetton presentano il commissario ad acta per gli impianti sportivi Luigi Santandrea

Benetton: «sarà un evento ad alta compatibilità ambientale»

cortina 2021 alessandro benetton luca lottiIl presidente della Fondazione Cortina 2021, Alessandro Benetton, ad un incontro con la stampa assieme al ministro per lo sport, Luca Lotti, ha presentato il commissario ad acta per gli impianti sportivi, Luigi Santandrea, oltre a parlare dei Mondiali di sci di Cortina 2021 come di un evento «ispirato ad una grande sostenibilità ambientale».

Per questo, ha aggiunto, è stato individuato un esperto già impegnato nelle Olimpiadi invernali di Torino che «capitanerà un gruppo di lavoro in cui convoglieremo pensieri importanti in materia di ecologia. Vuol dire immaginare che l'ecologia - ha osservato Benetton - è una risorsa, che l'unica risposta non è quella di non fare niente. Si possono realizzare delle strutture che rappresentano il territorio, che sono utili ed indispensabili per il futuro». In particolare per Cortina il focus sarà prevalentemente quello della mobilità: «la viabilità deve comunque essere risolta anche da un comportamento civico più adatto, non ci si deve vergognare di usare mezzi pubblici elettrici per andare nelle piste - ha detto ancora Benetton - e non siamo obbligati ad arrivare con l'automobile sotto casa sempre e comunque. Io vedo la possibilità di coinvolgere delle grandi aziende dell'automotive che possono avere l'occasione di avere un brand di grande visibilità come Cortina - ha concluso - e un'occasione di avere un microambiente per sperimentare i loro progetti di mobilità green».

«Oggi, gli impegni assunti un anno fa in occasione della candidatura di Cortina ad ospitare i Mondiali di sci del 2021 sono mantenuti tutti e il Governo italiano, insieme a Cortina, può dimostrare di essere in grado di organizzare un grande evento - ha detto il ministro per lo Sport Luca Lotti -. Da oggi si parte. Finalmente abbiamo l'ultimo tassello e possiamo cominciare a lavorare sulle opere che serviranno all'evento sportivo, ma soprattutto su quelle che rimarranno sul territorio». 

Le risorse stanziate, è stato ricordato, ammontano a circa 280 milioni, comprendendo i 40 milioni contenuti nel Decreto legge n. 50 approvato cinque giorni fa. La maggior parte delle risorse saranno investite per l’ammodernamento della statale di Alemagna che sarà gestito in via commissariale direttamente dal presidente dell’Anas Armani, mentre circa 50 milioni di euro saranno destinati all’ammodernamento degli impianti e alla realizzazione di nuovi, oltre ad infrastrutture varie a servizio dell’accoglienza e della comunità cortinese.

Il commissario ad acta nominato dal governo per coordinare le opere necessarie alla predisposizione degli impianti e delle strutture per lo svolgimento dei Mondiali di sci 2021 di Cortina, Luigi Santandrea, ha assicurato che «non ci saranno deroghe al codice degli appalti». La velocizzazione degli interventi, ha spiegato, sarà ottenuta grazie alla «definizione quasi chirurgica delle procedure in capo al commissario. Dalla ingegnerizzazione dei processi amministrativi - ha concluso Santandrea - si potranno definire con minimo scarto di errore i tempi per le approvazioni dei progetti». 

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.