neq-header.jpg
Stampa
02
Gen

Le migliori università secondo il Sole 24Ore: NordEst al vertice

Gli atenei di punta al Nord, al Sud i peggiori. Sul podio Verona, Trento e Bologna

 

universita insegnaLe migliori università italiane continuano a trovarsi al Nord, le peggiori nel Mezzogiorno. Il dato emerge dalla periodica ricerca condotta dal quotidiano economico Il Sole 24Ore, una classifica che tiene conto di dodici indicatori che misurano i risultati della didattica e della ricerca.

Ai primi sei posti nella classifica delle università statali ci sono Verona, Trento, Bologna, il Politecnico di Milano e l'Università di Padova. In coda Catania (54), che però sale di due posizioni rispetto al 2015; Palermo (55); la Seconda Università di Napoli (56); la Federico II (57); Bari (58); Cagliari (59); l'Università della Calabria (60); e la Parthenope di Napoli (61).. 

Tra le università non statali, la Luiss “Guido Carli” di Roma al primo posto supera la “Bocconi” Milano (che perde dunque una posizione e scende al secondo posto). La classifica è chiusa dalla “Kore” di Enna.

Bologna conferma il podio, Ferrara rimane stabile nella parte alta della classifica, Modena-Reggio scala ben sei posizioni rispetto all'anno scorso. Peggiora, invece, Parma che perde due piazze. E' un risultato con qualche ombra, ma tutto sommato positivo, quello che esce per le Università emiliano-romagnole dalla classifica del Sole 24 Ore. L'Università di Bologna conferma il terzo posto dell'anno scorso, mentre Ferrara rimane stabile (14). L'exploit più significativo è quello dell'Università di Modena e Reggio Emilia che arriva appena alle spalle dell'ateneo ferrarese, scalando ben sei posizioni rispetto al 2015. Parma scivola invece di due posizioni (39).

L'Università di Udine perde un punto e quella di Trieste invece guadagna una posizione nella classifica dei migliori atenei italiani. Nel 2016 Udine si è classificata al 19/o posto mentre Trieste al 29/o. 

Qualche critica velata da amara ironia alla classifica stilata dal Sole 24 Ore viene dal Sud: «è ora che su queste classifiche ingannevoli intervenga l'Antitrust perché qui si tratta di una vera e propria turbativa del mercato» afferma Cataldo Salerno, presidente Università “Kore” di Enna, all'ultimo posto nella graduatoria stilata dal Sole 24 ore. «Per quanto riguarda la “Kore” di Enna, siamo lieti di essere all'ultimo posto nel giudizio di Confindustria - prosegue - perché vuol dire che formiamo menti critiche. Allo stesso tempo siamo orgogliosi di essere al primo posto in Italia secondo la valutazione degli studenti. Questo primato, l'unico che davvero riguarda la qualità degli atenei, nessuno ce lo può togliere».

TROVA ...

Questo sito utilizza i cookie. Procedendo la navigazione su questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.